La lotta alle moto troppo "rumorose" continua. Dopo le polemiche e i provvedimenti presi in Italia, Germania e altre parti del mondo, un nuovo aggiornamento arriva dalla Malesia.

"GUERRA" ALLE MODIFICHE ILLEGALI

L'ispettore generale della Polizia malese Tan Sri Abdul Hamid Bador ha infatti dichiarato alla stampa che nel prossimo futuro le forze dell'ordine del Paese asiatico condurranno alcune operazioni speciali contro le moto modificate illegalmente. Sono infatti arrivate troppe lamentele da parte dei cittadini, disturbati dai rumori degli scarichi, soprattutto quando i motociclisti si ritrovano in gruppo.

Moto rumorose: ecco cosa si rischia senza dB-killer

DUBBI DA CHIARIRE

Non è tuttavia ancora chiaro cosa si intenda per "modificate illegalmente". Si tratta di un provvedimento rivolto solamente alle moto con lo scarico modificato? E se vi fosse una moto sportiva che ad alti giri produce un elevato rumore di scarico, ma di serie e quindi regolare? Oppure, se ci fosse una moto con lo scarico di fabbrica, ma con una sospensione aggiornata, anche quella verrebbe considerata una modifica fuorilegge? Staremo a vedere quali saranno gli effetti di questa "guerra" della Polizia malese contro le due ruote e i troppi decibel.

Moto rumorosa? L'orecchio diventa (di forza) un "fonometro" VIDEO