Bimota KB4 sbucano nuovi dettagli: la vedremo ad Eicma?

Bimota KB4 sbucano nuovi dettagli: la vedremo ad Eicma?

Il motore da 1.043 cc da 140 Cv di potenza è lo stesso della Kawasaki Ninja 1000SX, che però pesa oltre 40 kg in più. Più scattante la KB 4, omologata per la strada e pronta al debutto

Redazione - @InMoto_it

Bimota KB4 è quasi pronta ad uscire dal garage: depositati i documenti per l’omologazione, che ci fanno scoprire le caratteristiche tecniche della sportiva in attesa di vederla - probabilmente ad Eicma 2021.

Bimota KB 4, in fase d'arrivo la nuova supersportiva

Bimota KB 4, in fase d'arrivo la nuova supersportiva

Celebre per lo stile e la ciclistica, nasconde un motore 4 cilindri di matrice Kawasaki Ninja 1000SX, di cui mantiene i 140 Cv. Il telaio e la distribuzione del peso in avanti la rendono più scattante della Ninja, che pesa 41 kg in più. Arriverà - probabilmente - ad Eicma 2021

Guarda la gallery

Come la Ninja

Dopo la Tesi H2, il secondo modello della nuova gestione Bimota sotto l’egida di Kawasaki prende spunto dalla Ninja 1000SX, da cui riprende il motore 4 cilindri da 1.043 cc. La sigla KB, intanto, sta proprio per “Kawasaki-Bimota” e il 4 indica semplicemente la quarta generazione della superbike nata nel 1978. Anche la potenza rimane la stessa della Ninja, senza cercare di avvicinare i 200 Cv delle potenziali concorrenti del segmento: 140 Cv a 10.000 giri bastano, con 111 Nm di coppia a 8.000 giri. Non sarà la freccia più veloce della strada, ma Bimota conserva un certo fascino più per la ciclistica che per i muscoli.

Peso e dimensioni

Il telaio vanta una sezione anteriore in acciaio tubolare, con perno del forcellone in lega e sottotelaio in fibra di carbonio. Rispetto alla “matrigna” Ninja 1000SX è più leggera: il peso omologato della KB4 in ordine di marcia è di appena 194 kg, addirittura 41 meno della Ninja. Se il massimo della velocità Kawasaki è di 249 km/h la Bimota dovrebbe pareggiarlo, ma in tempi molto più stretti, con una guidabilità più efficace grazie alle dimensioni ridotte: interasse di 1390 mm (Ninja a 1440), lunghezza e larghezza ridotte entrambe di 50 mm rispetto alla Ninja, in curva si vola. A livello aerodinamico, il motore si trova più avanti, con il radiatore sottosella e una distribuzione del peso che si sposta sull’avantreno. In questo modo, il forcellone resta lungo, permettendo l’interasse più corto e l’angolo di sterzata ridotto. Non è ancora confermata, invece, la situazione al posteriore.

Debutto atteso

Le dotazioni di Bimota KB4 sono di fascia alta, con impianto frenante monoblocco Brembo, ruote da superbike con pneumatici 120/70-ZR 17 e 190/50-ZR17, mentre le sospensioni sono targate Ohlins. Di fascia alta sarà anche il prezzo, per uno stile e una nomea di primo livello. Non è confermato, ma tutto lascia intendere che la presentazione arriverà a novembre, ad Eicma 2021: manca poco.

Suzuki GSX-S1000GT: viaggiare in top class

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento