Ricordate la GSX-S1000F, sport tourer su base naked con quello sguardo innocuo e un po’ abbondante? Bene, ora dimenticatela. È appena sbarcata dal Giappone infatti una moto tutta spigoli e superfici affilate, che della vecchia F sembra non ereditare praticamente nulla, nemmeno il nome. Signore e signori, ecco la nuova Suzuki GSX-S1000GT. 

Allestimento premium

In Suzuki hanno la buona abitudine di sapere ascoltare le critiche: ecco perché per esempio la nuova GT, una sport tourer fatta e finita, offre la possibilità di montare borse laterali rigide di 36 litri ciascuna (sì, ci sta un casco integrale) direttamente nel telaietto, completamente riprogettato e realizzato appositamente per questa moto. Oltre al design decisamente più aggressivo (ma forse non così originale…non vi sembra di aver già visto quei fari?) C’è anche un inedito cupolino, vero e (sembra) realmente protettivo, anche se non regolabile. Nuovi sono anche il manubrio, rialzato, più largo di 23 mm e ora montato su riser in gomma, le pedane con gommini per ridurre le vibrazioni e le maniglie per il passeggero. E sotto?

Motore di 152 CV con Euro 5 inclusa

…sotto le nuove vesti, in realtà, le modifiche sono meno eclatanti. La Suzuki GSX-S1000GT infatti nasconde il 4 cilindri in linea di derivazione K5, 999 cc, che grazie a sapienti modifiche (alberi a camme, scatola filtro, valvole, frizione assistita, impianto di scarico…) riesce a erogare 152 CV (+2) a 11.000 giri e 106 Nm (-2) nonostante l’Euro 5. Grazie al nuovo Ride-by-Wire poi la GT è equipaggiata con una tecnologia all’ultimo grido (ma che non comprende la piattaforma inerziale): ci sono mappe motore (A, B, C), traction control, cruise control e quickshifter bidirezionale, tutto regolabile dalla nuova strumentazione TFT a colori di 6,5 pollici collegabile allo smartphone. Le luci sono tutte a LED. Anche il serbatoio è nuovo e ora ha una capacità di 19 litri, mentre le sospensioni sono entrambe completamente regolabili (forcella di 43 mm KYB). Gli pneumatici offerti di serie sono i nuovi Dunlop Roadsport 2, con la singolare misura posteriore 190/50. Il peso? 226 kg o.d.m. Restate connessi, perché tra un paio di settimane la proveremo!

Al via la prevendita

La GSX-S1000GT può essere già ordinata presso tutti i concessionari Suzuki. La moto può essere personalizzata e adattata ai propri desideri e alle proprie esigenze grazie a un ricco catalogo di accessori originali. La Gran Turismo di Hamamatsu è disponibile in tre colorazioni, un “nero Dubai” che alterna elementi opachi ad altri lucidi e in due tonalità di blu, una più chiara denominata “blu Miami” che richiama la tradizione sportiva Suzuki e una più scura ed elegante definita “blu Las Vegas”. Quale che sia la tinta scelta, il prezzo è 15.890 Euro (F.C. IVA compresa).

Suzuki Italia propone la GSX-S1000GT con set di borse da viaggio in tinta e con una garanzia ufficiale estesa di quattro anni.

Lione come Parigi, in primavera limiti di velocità a 30 km/h