Honda CBR600RR, barlume di speranza per il mercato europeo?

Honda CBR600RR, barlume di speranza per il mercato europeo?

La versione aggiornata della 600 cc sembrava destinata solo al Giappone, poi l'annuncio in Qatar e Malesia. Il prezzo è inavvicinabile, ma non è detta la fine per il Vecchio Continente

Redazione - @InMoto_it

Negli ultimi anni, la categoria delle supersportive della classe 600cc si è eclissata, sparendo pian piano dal mercato internazionale: Suzuki GSX-R600 e Yamaha YZF-R6 hanno abdicato, lasciando il settore nelle mani della Kawasaki ZX-6R e della Honda CBR600RR.

Solo in Giappone

Honda CBR600RR 2021: primi test in pista FOTO

Honda CBR600RR 2021: primi test in pista FOTO

Primi test per la nuova Honda CBR600RR. La media sportiva di Tokyo, aggiornata quest'anno, è pronta a tornare sul mercato (asiatico) e debuttare in pista e per l'occasione ha svolto alcuni run di collaudo con il pilota Tomoyoshi Koyama su tracciato di Suzuka. Si tratta di una prima sgambata in previsione della partecipazione al campionato ARRC (Asia Road Racing Championship) 2021.

Guarda la gallery

Il trend negativo della classe 600 è andato confermandosi nel caso della CBR600RR, che l’anno scorso è stata rinnovata profondamente dalla Casa madre. Il problema è stata la notizia che la nuova versione sarebbe stata prodotta solo per il mercato giapponese, lasciando a bocca asciutta gli appassionati del resto del mondo. Dagli Stati Uniti all’Europa, ma anche negli stati confinanti con quello del Sol Levante, la delusione è stata grande.

Fuori dai confini

Ora un barlume di speranza sembra esserci: Honda ha deciso di lanciare la nuova sportiva fuori dai confini nazionali: prima l’annuncio del Qatar, pochi giorni fa quello per la Malesia. Certo, il prezzo è da capogiro: Honda Malesia ha come listino l’equivalente di circa 20.000 euro, esosi anche per una leggenda delle 600 sportive. In paragone, la Kawasaki ZX-6R ha un prezzo convertito di 8.350 euro, mentre fino a quando la Ymaha R6 non è stata relegata alla sola pista il suo costo era di 10.000 euro. Tutte ad almeno la metà.

Piccolo passo

Non c’è da sfregarsi le mani, almeno per il momento: la CBR600RR sembra destinata a restare un prodotto per centauri lontani dalle nostre terre, ma un piccolo passo è stato fatto: sarà un’attesa vana?

Rewind, Yamaha YZF-R6 '99: la media senza mezze misure

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento