TOP 10, le crossover: le novità da tenere sott'occhio nel 2022

TOP 10, le crossover: le novità da tenere sott'occhio nel 2022

Tra sigle leggendarie che fanno battere forte il cuore, e attesissime novità, le crossover si confermano, ancora una volta, le più desiderate e con sempre più protagoniste

Protagoniste nelle concessionarie, protagoniste a EICMA 2021. Non occorrevano doti divinatorie per presagire come, ancora una volta, sarebbe stato quello delle crossover il segmento più coccolato al Salone di Milano. Soprattutto perché già da un po' circolava la notizia di un "unveiling" di quelli che fanno rumore.

EICMA 2021: CROSSOVER ED ADVENTURE REGINE DEL SALONE

In cima alle classifiche di vendita gravita stabile da qualche tempo la Benelli TRK 502. Modello che è stato capace di scalzare dal trono moto come la BMW R 1250 GS e la Honda Africa Twin, puntando forte sul prezzo e su un'allure da big (almeno nelle forme) al di là della reale cubatura. L'arrivo della nuova TRK 800, quindi, non poteva certo passare inosservato. Anche se, come annunciato dalla stessa Casa pesarese, per vedere il modello definitivo occorrerà aspettare almeno la seconda metà del 2022. E a proposito di "fare rumore", anche MV Agusta non è stata da meno. Due semplici parole - Lucky Explorer - sono bastate a spalancare il cortile dei ricordi e a scatenare la frenesia. Un passato glorioso, che torna a prendere forma in una dimensione diversa, ma ugualmente interessante.

Ovviamente, dove c'è interesse da parte del pubblico, i radar dei nuovi player cinesi sono sempre in agguato. Una dopo l'altra, si affacciano sul mercato novità, in genere piccole e medie crossover, sempre più curate e ad un prezzo accessibile. Mezzi che hanno poco da spartire con la produzione approssimativa di appena qualche tempo fa. Ma che effetto può avere tutto questo sul mercato? Probabilmente positivo. I brand premium, quelli storici, non hanno nulla da temere: chi acquistava BMW, continuerà ad acquistare BMW. Mentre l'arrivo di nuovi mezzi, sicuramente più semplici ma ben costruiti e a basso costo, convincerà molta più gente a diventare motociclista; per poi magari, in futuro, rivolgersi a modelli più blasonati, mantenendo viva l'intera filiera. Insomma, la presenza di più moto in giro può essere un'opportunità per tutti. A patto di saperla sfruttare, scegliendo bene dove collocarsi.

ENDURO: LA TOP 10 DELLE OFF-ROAD 2 TEMPI DA NON PERDERE

1 di 11

Avanti
  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento