Top5: le leggende della Dakar

Top5: le leggende della Dakar

Dalla prima edizione del rally raid più famoso del mondo, le protagoniste a due ruote sono state tantissime, ma solo alcune sono riuscite ad entrare nel cuore degli appassionati, e molte derivate da modelli stradali

La Dakar 2022 è alle porte e tutti i protagonisti affronteranno il deserto dell'Arabia Saudita in sella alle più prestazionali 450 del mondo. Andando a guardare al passato di questa storica maratona alcune moto sono state vere icone di questa competizione e tante sono state quelle derivate da modelli stradali, che in passato venivano modificati (talvolta in modo davvero massiccio) per affrontare le lunghissime traversate da Parigi a Dakar. Ecco le cinque moto più iconiche - e vittoriose - che abbiano mai corso nel più duro dei rally raid... più una.

Yamaha XT500

 
La XT 500 è sempre stata nella mente degli appassionati come la prima enduro/dual di culto, quella che ha rivoluzionato il mercato delle moto fuoristrada negli anni '70 grazie a un'animo sia versatile che estremo, sottolineato dalla personalità di colori e grafiche. Beh, in realtà nella storia della XT c'è molto di più, come la vittoria alla prima, storica Parigi-Dakar del 1979, guidata dal francese Cyril Neveu.
 
La prima Dakar nacque con budget davvero ristretti, essendo un "esperimenti" del rallista Thierry Sabine, che volle creare il suo personale rally raid dopo essersi perso nel deserto partecipando a un'altra competizione. Nessuna casa motociclistica o automobilistica era coinvolta in maniera ufficiale nelle prime edizioni e la XT 500 che vinse nel '79 era qualcosa di unico, messa insieme con nastro adesivo e tanta passione. Da questo momento in poi fu un'escalation di gare spettacolari e tecnologia sempre più all'avanguardia.
 

1 di 6

Avanti
  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento