Moto da cross rumorosa: lite e minacce con una pistola

Moto da cross rumorosa: lite e minacce con una pistola

Nella zona dei Castelli Romani è scoppiata una discussione tra un giovane motociclista e un residente: il 26enne è poi tornato sul luogo del diverbio con un’arma

Redazione - @InMoto_it

La questione “moto e rumori”, chiamiamola così, è ormai la centro del dibattito da diverso tempo. Se alcune regioni hanno preso decisioni drastiche, c’è chi si fa giustizia da solo, come il ragazzo di Velletri, nella zona dei Castelli Romani, che non ha digerito le lamentele di un residente sui rumori fatti dalla sua moto da cross e lo ha minacciato con una pistola. Ma andiamo con ordine.

Moto rumorose: ecco cosa si rischia senza dB-killer

Lite, minacce, denuncia

Il 26enne stava provando la sua moto da cross, anche con manovre piuttosto pericolose, su una strada provinciale di Velletri. Comportamenti che non sono passati inosservati ai residenti della zona: un uomo in particolare è rimasto molto infastidito dai rumori emessi dal mezzo, tanto da chiedere la giovane di andarsene. È nata una lite durante la quale il residente ha minacciato di chiamare il 112. Il motociclista se n’è andato, ma è tornato poco dopo a bordo di una Smart pronto a continuare la discussione. Urla, minacce e infine una pistola, che il ragazzo ha rivolto verso l’uomo. Per fortuna la situazione non è degenerata e il 26enne è poi salito sull’auto e se n’è andato, ma la telefonata al 112 è arrivata lo stesso: il residente, infatti, ha raccontato tutto agli agenti del commissariato di Velletri fornendo anche le immagini del sistema di videosorveglianza esterna dell’abitazione. Il motociclista è stato identificato e le forze dell’ordine hanno anche effettuato una perquisizione nella sua casa trovando armi e munizioni detenute dal padre. Il giovane è stato denunciato in stato di libertà per minacce aggravate.

Infastidito dal rumore delle moto, spara al crossodromo: arrestato

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento