Vredestein lancia la sfida. La gamma dei pneumatici Centauro ST ha l’obbiettivo di entrare da protagonista nel combattuto e affollato segmento sport touring. Abbiamo avuto la possibilità di provare le tre misure posteriori più rappresentative della gamma ST: 160/60, 180/55 e 190/55, queste ultime disponibili anche nella variante L (per motociclette da turismo “maxi” a pieno carico), tutte in abbinamento all’anteriore 120/70 ZR 17. Nell’occasione, abbiamo avuto modo di provare anche il Centauro Road per moto di piccola cilindrata, con misure 150/60 ZR17 posteriore e 110/70 ZR17 anteriore.

Comparativa naked di media cilindrata: lotta all’ultimo sangue!

PNEUMATICI VREDESTEIN: PREZZI INTERESSANTI

Tanto gli ST quanto il ROAD, sono pneumatici radiali con cintura d’acciaio a zero gradi e monomescola. Per dare un’indicazione di prezzo diciamo che il range della gamma centauro ST varia da 170 a 190 euro circa (iva esclusa) di listino mentre il Road costa 118 euro l’anteriore e 147 euro il posteriore. L’utente finale però ha la possibilità di acquistare una coppia di pneumatici a circa 200 euro (iva compresa), esempio riferito alla coppia 120/70 R17 - 180/55 R17. Un prezzo decisamente interessante. Inoltre, presto il catalogo Vredestein si amplierà, con l’arrivo di un pneumatico sportivo.

SULL'ETNA CON UN... CENTAURO

Il Centauro ST ci aspetta. Una gomma che si pone come obiettivo la versatilità di utilizzo, non può esimersi da una valutazione del “warm up”; l’utente “stradale” ha necessità che un pneumatico abbia fin dai primi metri “a freddo” performance che gli permettano di godersi la strada in totale sicurezza. In sella a una BMW R 1200 RS, abbiamo subito l’impressione di avere tutto sotto controllo, grazie a molta comunicativa.
Al posteriore (180/55) troviamo la versione L della centauro ST, con costruzione a doppia tela, specifica per moto che viaggiano spesso a pieno carico. Affrontiamo il breve trasferimento autostradale con la BMW dotata di borse laterali riempite appositamente con 10 kg ognuna (massimo carico consentito); la stabilità è irreprensibile, anche a velocità non proprio da codice.

Finalmente le curve! Liberati dal carico aggiuntivo, iniziamo a danzare scoprendo il lato più sportivo di questo pneumatico, molto progressività nello scendere in piega. La presenza della cintura a zero gradi in acciaio multi tensione e il profilo garantiscono una costante superficie di contatto a qualsiasi angolo di piega.
Proviamo il 190/55 sulla Honda CB1000R; il carattere della gomma è limpido. Nei chilometri percorsi con la naked giapponese incontriamo spesso curve in ombra, anche umide, ma le centauro ST non si scompongono minimamente e ci regalano una sicurezza tale da non incidere sul ritmo di guida. La confidenza è assoluta e le gomme restituiscono una risposta ben calibrata tra asse anteriore e posteriore, regalandoci un bel feeling di guida.

La salita sull’Etna si conclude con una carenata di media cilindrata, l’Honda CBR500R. Cambia la reattività e la rapidità nei cambi di direzione, per caratteristica della moto e misura dei pneumatici, in questo caso 160/60 posteriore, ma la sensazione è la stessa che sulle altre moto. In questo caso la resa delle gomme sembra essere superiore a quella della ciclistica, mettendo in luce ancor di più la caratteristica premium di questi pneumatici.
Ancora una volta, il comportamento neutro facilita la presa di confidenza con la moto.

Il clima ci assiste e grazie a temperature primaverili l’asfalto è nelle condizioni ottimali per osare sempre un po’ di più; così scopriamo che la stabilità in piega di questi pneumatici è totale, anche quando forziamo volutamente le frenate e gli ingressi in curva.

CENTAURO ROAD PER LE "PICCOLE"


In quota proviamo le Centauro Road che equipaggiano la piccola KTM RC390, con misure 110/70 anteriore e 150/60 posteriore. Intorno a noi il paesaggio è lunare e le curve aperte sono il parco giochi ideale per divertirsi con questa piccola race replica; le gomme sembrano incollate all’asfalto e la strada larga ci permette di giocare con un’infinità di traiettorie. Il feeling con moto, pneumatico e asfalto è quello di una orchestra ben accordata. Il piacere di guida è assoluto!

Anche il Road è un pneumatico radiale nel quale è previsto l’utilizzo della cintura zero gradi in acciaio che minimizza la variazione dimensionale. Offre una eccellente stabilità alle alte velocità e grande manovrabilità; questo a sottolineare l’impegno tecnologico e il posizionamento qualitativo di tutti i pneumatici Vredestein.

Tra Bologna e Firenze con Stefano Accorsi e le MV Agusta VIDEO

TPMS CENTAURO: PRESSIONE SEMPRE SOTTO CONTROLLO

Si tratta di un sistema di monitoraggio della pressione e della temperatura degli pneumatici, prodotto da Vredestein. Il kit è composto da due sensori Bluetooth esterni montati sui cerchi della vostra moto, con valvola in acciaio angolata e monitoraggio tramite app mobile (Android e iOS). Attraverso l’app dedicata si ha accesso a un link per recuperare lo storico dati.

Il monitoraggio continuo degli pneumatici tramite la app permette di avere l’avviso di allerta in tempo reale in caso di rilevamento della pressione o della temperatura eccessivamente alta o bassa, direttamente sullo smartphone o anche al polso se indossate uno smartwatch. Il prezzo al pubblico per il TPMS è di 79,90 Euro Iva inclusa con due anni di garanzia: viene distribuito, in italia e non solo, dalla SST Italia, uno dei principali protagonisti nello sviluppo di soluzioni tecniche per le aziende motociclistiche e distributore di componenti per veicoli a due ruote.

Suzuki GSX-R Racing Academy: la guida in pista con la "Gixxer"