Tra le novità presentate a EICMA 2019 anche ATOJO SRS, il nuovo stivale della collezione offroad Sidi. Il nome scelto per l’accessorio non è un caso: A sta per Alessandro Lupino, “TO” per Tony Cairoli e “JO” per Jorge Prado. I tre piloti non sono solo testimonial del nuovo stivale, ma hanno anche partecipato alla sua realizzazione, attraverso i consigli di chi è abituato al contatto con prodotti del genere.

Durante il Salone di Milano, i campioni hanno spiegato il funzionamento di ATOJO SRS, annunciando che lo indosseranno per la stagione mondiale 2020 della MXGP. Oltre a loro, allo stand a EICMA 2019 anche Michele Pirro e Billy Bolt.

Dainese e la Smart Jacket: il debutto a EICMA 2019

LE CARATTERISTICHE – Presentato come “innovativo, performante e leggero”, l’obiettivo dell’azienda è stato quello di realizzare uno stivale snello nella parte alta e, allo stesso tempo, solido e strutturato dalla caviglia in giù. Come ogni calzata da motocross che si rispetti, l’altra caratteristica il team ha cercato di rispettare è la resistenza. ATOJO SRS è dotato di un sistema di chiusura con tre leve micrometriche, che lavorano in totale indipendenza l’una dall’altra. Per quanto riguarda l’aspetto protezione, Sidi ha voluto realizzare un frontale in PU anatomicamente sagomato che arriva fin sotto la tomaia e un inserto in nylon sostituibile per la copertura del metatarso. Nella parte superiore dello stivale, invece, c’è un sistema di chiusura in velcro e terminale in gomma.

Michelin a EICMA 2019 in esclusiva per Ixon, Klim e Tcx

PUNTI DI FLESSIONE – Lungo lo stivale ci sono due punti di flessione, sotto e sopra la caviglia. Il primo ha l’obiettivo di ridurre gli spessori per far sì che lo stivale sia più liscio e aerodinamico nella parte interna. Il secondo, pensato per migliorare la flessibilità, segue il lavoro dell’altro.