Più agile, dinamica, prestazionale, a prezzi più competitivi nel proprio segmento. Yamaha lancia la rinnovata MT-09, che per il 2021 presenta numerose novità, estetiche, tecniche e nella dotazione elettronica.

SALE LA CILINDRATA, AUMENTANO POTENZA E COPPIA

La pepata naked di Iwata, dopo le prime anticipazioni e il video teaser diffuso sui canali ufficiali, presenta un design rivisto, e vede il proprio tricilindrico aggiornato al livello emissioni Euro 5 e riprogettato per migliorarne le prestazioni. Ogni componente principale è nuovo di zecca, compresi pistoni, bielle, alberi a camme e basamento e, nonostante la cilindrata superiore e la potenza elevata, il propulsore 2021, compreso il nuovo scarico, è di 700 grammi più leggero rispetto al modello attuale. La cilindrata sale a 889cc, così come la potenza, adesso di 119 cv a 10.000 giri/min, ma aumenta anche la coppia, a 93 Nm, con picco a soli 7.000 giri/min, ben 1.400 giri/min in meno rispetto al precedente modello. Il tutto, abbinato a un cambio elettronico Quick Shift. Le prestazioni della nuova MT-09 consentono così una maggiore efficienza in tutte le condizioni di guida, veloci o lente, su qualsiasi tipo di manto, bagnato o asciutto, nei percorsi urbani e non. Il peso è di 189 kg.

RISPARMIO CARBURANTE, DIFFERENZE NEL TELAIO

Cambia anche il sistema di iniezione del carburante. Mentre la MT-09 attuale è dotata di iniettori fissati direttamente alla testata, sul nuovo modello il carburante viene iniettato sulla parte posteriore delle teste delle valvole di aspirazione. Questo sistema promette una migliore nebulizzazione del carburante e riduce anche l'aderenza del carburante alle pareti delle bocche di aspirazione. Il risparmio del carburante aumenta di un ottimo 9%.

Presente inoltre un nuovo acceleratore ride-by-wire APSG, nuovi sistemi di aspirazione e scarico e frizione A&S migliorata. Per migliorare le caratteristiche di maneggevolezza, il bilanciamento longitudinale, laterale e torsionale del telaio Deltabox pressofuso in alluminio è stato perfezionato (con un aumento del 50% della rigidità laterale) per offrire livelli elevati di stabilità in rettilineo. Inoltre, il nuovo forcellone in alluminio pesa 250 grammi in meno ed è montato tra la struttura del telaio piuttosto che all'esterno di esso.

I SISTEMI DI ASSISTENZA AL PILOTA

La nuova MT-09 è anche il primo modello Hyper Naked Yamaha equipaggiato con una IMU a 6 assi Hi Tech, che misura costantemente l'accelerazione nelle direzioni avanti indietro, su giù e sinistra destra, oltre alla velocità angolare nelle direzioni di rollio e imbardata. La piattaforma invia i dati in tempo reale all'ECU, che controlla i sistemi elettronici di assistenza al pilota.

Tra questi ultimi, il TCS (Traction Control) contribuisce a ottimizzare la forza motrice della ruota posteriore durante l'accelerazione; il SCS (Slide Control, già testato sulla R1) regola la potenza quando si prevede uno slittamento laterale della ruota posteriore, per consentire al pilota di concentrarsi sulla guida; il LIF permette al pilota di concentrarsi sulla strada, regolando la potenza del motore per controllare il sollevamento della ruota anteriore e rendere più fluido il comportamento della moto in partenza e in accelerazione; infine, il BC (Brake Control) interagisce con l'ABS e controlla e modula autonomamente la pressione del freno anteriore e  osteriore, contribuendo a prevenire il bloccaggio delle ruote in caso di frenata energica durante la guida in posizione eretta e in piega.

Yamaha ora si compra anche on line

ARRIVA A MARZO 2021

La strumentazione TFT, l'illuminazione a LED, i leggerissimi cerchi a 10 razze Spin Forged, le sospensioni anteriori regolabili e il freno anteriore con pinza e freno radiale completano il quadro di una moto disponibile in tre colorazioni: Storm Fluo, Icon Blue e Tech Black. Le consegne partiranno da marzo 2021.