Yamaha MT-09 si prepara a un aggiornamento per il 2021, un restyling che vedrà come attore principale il motore della naked di Iwata, di cilindrata maggiorata per soddisfare le normative Euro 5 in materia di emissioni inquinanti senza mortificare la cavalleria.

SALE LA POTENZA DELLA NAKED

Aumento di dimensioni che porterà a un conseguenziale aumento di cilindrata: da 847cc a 890cc e potenza che da 115 cv sale ad un valore di 118 - 120 cv. Le informazioni sono arrivate dall'autorità federale tedesca per i trasporti, che ha recentemente pubblicato i risultati, in termini di emissioni, conseguiti da un modello Yamaha con sigla "MTN890D", un codice inedito, ma che segue la nomenclatura tipica della gamma MT.

L'aumento dei centimetri cubi del motore è un metodo, omrai standardizzato, utilizzato da molte Case per soddisfare le normative Euro 5 e contemporaneamente mantenere alto il livello delle prestazioni.

Non si conoscono ancora i modelli Yamaha che riceveranno un aggiornamento tecnico per adempiere alle norme sulle emissioni. Un aggiornamente già visto comunque per Tracer 700 e T-Max. Si potrebbe supporre che i prossimi saranno quelli della gamma che, come MT-09, sono spinti dal medesimo tre cilindri CP3, ovvero Tracer 900, XSR900 e Niken.

Benelli avanti tutta: nel futuro quattro famiglie di motori