Suzuki ha depositato presso l’ufficio brevetti la richiesta per un nuovo scooter elettrico: dai disegni emerge l’idea di una tecnologia molto avanzata e di un veicolo di classe A2.

Telaio compatto

Guardando le immagini del brevetto registrato, si può supporre che lo scooter sarà spinto da un motore da 11kW, posizionato in basso nel telaio e raffreddato ad aria. Motore e cella della batteria dovrebbero essere molto vicine nel telaio e raffreddate entrambe dalla stessa ventola. In questo modo, il design del telaio risulterebbe molto compatto e lascerebbe molto spazio nel vano sottosella – probabilmente per due caschi Jet. C’è qualche dubbio sulla reale efficienza di una sola unità per raffreddare tutti i componenti, ma la descrizione del brevetto parla di una scelta precisa da parte di Suzuki.

Non è ancora tempo

Quando arriverà nella gamma Suzuki il nuovo progetto? Sicuramente non prima del 2022, forse anche l’anno successivo. Un anno fa, il Marchio annunciava che avrebbe iniziato la via all’elettrificazione quando i clienti sarebbero stati pronti, mentre da maggio è ufficialmente entrato nel listino il Burgman 400 con motore termico. Che sia arrivato il momento di affrontare il tema zero emissioni?

Norauto presenta lo scooter elettrico Wayscral E-Quip 45