Torna il Supersport Pro Tour, l’appuntamento dedicato a tutti gli appassionati Yamaha sui circuiti di Cervesina e Cremona. Tre giorni di immersione completa nel mondo R, grazie al sostegno della Riding School di Luca Pedersoli per girare su R1M, R1, R6 e R6 Race.

Tre giorni in pista

Le date sono quelle di domenica 16 maggio e mercoledì 2 giugno sulla pista di Cervesina e di giovedì 27 maggio a Cremona. Turni di 20 minuti con i piloti istruttori della Riding School, sulle moto già citate tra cui alcune allestite con accessori GYTR (Genuine Yamaha Technology Racing). L’intera gamma R si è imposta grazie ai successi nei Campionati internazionali, FIM Supebike e nei Track Days, e ha saputo dimostrare come Yamaha sappia interpretare le caratteristiche tecniche necessarie per ottenere grandi performance.

R6 2021 da competizione

Dal 2021 è disponibile la R6 Race per le competizioni e per l’uso intenso in pista: una moto destinata sia ai professionisti che partecipano ai campionati Supersport nazionali, sia agli amatori con pacchetti differenziati. Motore 4 cilindri da 599 cc DOHC, raffreddato a liquido e con valvole in titanio. Telaio in alluminio Deltabox, sottotelaio in magnesio che influisce sul bilanciamento del peso all’anteriore, forcelle anteriori Kyb e sospensioni posteriori Kyb per precisione e aggressività in curva, controllo della trazione, D-mode e acceleratore Ride-by-Wire Yamaha con chip di controllo. Yamaha ha scelto di equipaggiare le sue moto supersportive con gli pneumatici Dunlop GP Racer D212. Questo modello, omologato strada (ma disponibile in più soluzioni di mescole), è dotato di un profilo di derivazione racing, e garantisce un inserimento più veloce in curva un livello di grip e costanza senza eguali.

Costo e informazioni

Per iscriversi al Tour si può andare sul sito ufficiale Yamaha; i costi di un turno sul circuito di Cervesina sono di 60 euro, 70 euro invece per Cremona. Obbligatorio portare l’abbigliamento tecnico per l’uso in pista (tuta intera in pelle, guanti, stivali in pelle, paraschiena lungo e casco integrale racing).

Yamaha, una nuova famiglia di sportive in arrivo?