Vespa elettrica, Menzione d’Onore per il design al Compasso d’Oro

Vespa elettrica, Menzione d’Onore per il design al Compasso d’Oro

L’iconico scooter a zero emissioni riceve il prestigioso riconoscimento, confermando “lo spirito pionieristico ed innovatore di un brand unico e inconfondibile”

Redazione - @InMoto_it

La Vespa elettrica oltre a piacere agli appassionati ha conquistato anche la giuria internazionale della ventiseiesima edizione del Premio Compasso d’Oro, tanto da ricevere la Menzione d’Onore per il suo design. Si tratta di un riconoscimento davvero importante, assegnato alle eccellenze del design mondiale.

Prova Vespa Elettrica: la voce del silenzio

Prova Vespa Elettrica: la voce del silenzio

Arriva sul mercato la Vespa Elettrica, ecologica, silenziosa, dal look inconfondibile e tanto affascinante. Sfrutta un motore da 3,5 kW con sistema di recupero di energia, l’autonomia è di 100 km, 4 le ore per la ricarica. L’abbiamo provata sulle strade di Milano. Il prezzo? 6.390 franco concessionario. Nella gallery tutte le info tecniche e le impressioni di guida (di Andrea Padovani)

Guarda la gallery

Un brand “unico e inconfondibile”

La commissione giudicante del Compasso d’Oro, premio istituito nel 1954, è composta da  esperti, designer, critici, storici, giornalisti specializzati, soci dell'ADI (Associazione per il Disegno Industriale) o esterni a essa, il cui scopo è valutare e selezionare i migliori prodotti, poi pubblicati negli annuari ADI Design Index. “Vespa Elettrica - si legge nelle motivazioni del riconoscimento - conferma lo spirito pionieristico ed innovatore di un brand, Vespa, unico e inconfondibile nel mercato globale della mobilità”.

Non è la prima volta che il Gruppo Piaggio riceve il prestigioso riconoscimento: premiato col Compasso d'Oro negli anni ’90 e poi, grazie a Vespa 946, con una Menzione d'Onore nel 2016. 

NES, lo scooter elettrico di NITO in corsa per il Premio Compasso d'Oro

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento