Ammettiamolo, ci vuole coraggio. Quando si pensa al mondo classic, la Triumph Bonneville è una specie di monumento, e un guanto di sfida non può certo essere lanciato a cuor leggero. Brixton Motorcycles, marchio nell’orbita dell’austriaca KSR (specializzata anche nell’importazione di brand cinesi) ci prova con una bicilindrica da 1200 cc che deriverà dal concept mostrato in occasione dello scorso EICMA.

BRITISH STYLE

E basta guardarlo, anche superficialmente, per notare subito somiglianze fortissime con la Triumph Bonneville T120 a cui molto chiaramente il concept si ispira. Forse persino troppo, verrebbe da dire. Perché ok, le moto classiche hanno linee senza tempo, faro tondo, e tutto quel che ben conosciamo, ma osservando alcuni particolari del concept, fianco a fianco con l’icona britannica, forse un pizzico di originalità in più gli avrebbe giovato. Peccato, perché tra l’altro nel listino Brixton Motorcycles non mancano proposte dalla personalità decisamente più spiccata. 

Va detto, comunque, che dal concept alla moto di serie le cose potrebbero cambiare, visto che, al momento, nulla di certo è stato svelato in merito a questa novità. Neppure sulla presunta cilindrata: indiscrezioni a parte, il produttore ha solo parlato del bicilindrico più potente mai costruito dal marchio. 

E IL PREZZO?

Visto che la produzione sarà delocalizzata molto probabilmente in Cina (nonostante la moto sia stata disegnata nel centro design Brixton in Austria), e alla luce del posizionamento degli altri modelli in gamma (che oscillano tra i 1.999 euro della Crossfire 125 e i 5.999 della Crossfire 500), dovrebbero mantenersi ben al di sotto dei 12.900 euro necessari ad acquistare una Triumph T120.

Coronavirus, fase 2: si potrà andare in moto?

Per quanto riguarda una possibile presentazione del modello definitivo e conseguente arrivo sul mercato, al momento non ci sono informazioni ufficiali. Forse il prossimo EICMA, a patto che in autunno ci sarà un EICMA (teniamo le dita incrociate!).