Tra gli argomenti del Decreto Rilancio che attualmente stanno passando al vaglio della commissione Bilancio della Camera ci sono le due ruote elettriche. E le novità sembrano essere piuttosto interessanti: 1.000 euro in più per chi acquista una moto o un motorino elettrico o ibrido, rottamando quello vecchio. L’aumento dell’ecobonus nel 2020, dunque, arriva fino a 4.000 euro.

NIU, arrivano in Italia gli scooter elettrici NQi GTS e UQi GT

Promuovere l’elettrico

Andiamo con ordine. Inizialmente, per promuovere l’acquisto di moto, scooter e motorini elettrici è stato previsto un incentivo fino a 3.000 euro per l’acquisto di due ruote a zero emissioni, anche senza la rottamazione del vecchio mezzo. Poi sono arrivate le novità. Per chi decide di rottamare il vecchio veicolo Euro 0, 1, 2, 3 e dopo acquistare una moto o un motorino elettrico o ibrido è previsto un bonus non più del 30% sul prezzo ma del 40%, fino a un massimo di 4.000 euro. Una ulteriore novità riguarda l’estensione dell’incentivo anche ai modelli a tre e a quattro ruote.

Come funziona

L’incentivo viene concesso dal venditore attraverso la riduzione del prezzo d’acquisto e sarà disponibile fino a esaurimento dei fondi (al momento sono 7 milioni di euro). Da segnalare che il veicolo rottamato deve essere intestato a chi acquista il mezzo nuovo o a un familiare convivente da almeno 12 mesi.

Nasce SEAT Mò, nuovi scooter elettrici da città