Trovare una soluzione "smart" per la mobilità della Fase 2, ridurre traffico e inquinamento: sono questi i principi attorno a cui ruota la prossima iniziativa del Comune di Milano, che emanerà degli incentivi fino a 3000 euro per l'acquisto di moto o scooter elettrici.

MODELLI COINVOLTI

La promozione finanziaria coinvolge innanzitutto le biciclette a pedalata assistita, con un rimborso del 40 % del prezzo, ovvero 1500 euro. Per moto e scooter elettrici o ibridi si arriva fino a 1800 euro, addirittura 3000 euro in caso di rottamazione (valevole per i modelli due tempi fino a Euro 2 o quattro tempi Euro 0 o 1) o per coloro che non possiedono un veicolo da almeno 4 mesi. I contributi coprono dal 40 % al 55 % (nel caso della romattamazione) del prezzo del motociclo.

NIU, arrivano in Italia gli scooter elettrici NQi GTS e UQi GT

DISPONIBILITà E CHI PUò ACCEDERVI

Nelle prossime settimane, il Comune di Milano dovrebbe pubblicare il bando, rendendo disponibili gli incentivi, almeno fino all'esaurimento dei fondi e comunque non oltre il 30 novembre 2020. Vi possono accedere anche i maggiorenni senza limiti nel reddito ISEE. Per quanto riguarda gli scooter da lavoro e le cargo bike, questi ultimi possono essere richiesti anche dalle micro, piccole e medie imprese, enti del terzo settore, artigiani e lavoratori autonomi con partita IVA.

Fantic, incentivo per l'Ebike: contributi in base ai chilometri percorsi