Le vendite di bici, elettriche e tradizionali, e monopattini sono esplose grazie al bonus mobilità compreso nel Decreto Rilancio. A questo si aggiunge la voglia degli italiani di stare all’aria aperta, magari facendo sport oppure spostandosi per andare al lavoro, dopo lunghe settimane di quarantena a causa del coronavirus. Soprattutto in ambito urbano la micromobilità sostenibile sta riscuotendo un enorme successo e ne è testimone anche l’analisi di Idealo, portale internazionale di comparazione prezzi.

Monopattini elettrici, quale scegliere?

L’analisi

Idealo ha voluto scoprire quanto gli incentivi economici sulla micromobilità abbiano influenzato le ricerche online nella categoria Bici e Accessori. Stando ai dati rilasciati, l’incremento generale nel mese di maggio è, addirittura, del +225,4%. Ma vediamo nel dettaglio. L’interesse per le bici da città è cresciuto del +1285,3%, per le bici elettriche del +912,9%, per le pieghevoli del +522,8%, per i monopattini elettrici del +457,2% e per gli skateboard del +439,3%. È chiaro che questi numeri non si traducano automaticamente in vendite, ma sono di certo sinonimo di una nuova passione che accomuna moltissimi italiani.

Italia meglio dell’Europa

Il bonus mobilità e i numerosi interventi a favore della micromobiltà urbana hanno fatto la loro parte: in Italia la crescita di interesse per l’acquisto di bici elettriche e monopattini elettrici è più forte che negli altri paesi europei, almeno guardando i dati dell’ultimo mese. Da noi la crescita di interesse verso l’acquisto di bici elettriche è stata del +912,9%, nel Regno Unito +140%, in Francia +120,4%, in Germania e Austria +85,9%, in Spagna + 66,5%. Stesso discorso per i monopattini elettrici, ma con un divario minore.

Bici, esplode la domanda: le scorte saranno sufficienti?