BMW R 1200 C

Se la Motò 6.5 peccava di avanguardismo, la stessa cosa non si può dire certo della BMW R 1200 C, prima proposta "cruiser" della Casa dell'elica. Fu prodotta dal 1997 al 2006 (anche in versione da 850 cm3 in un periodo di tempo più breve, dal 1997 al 2000) in un ragguardevole numero di esemplari, circa 40.000. In Italia non ebbe tuttavia una grande successo, principalmente a causa della sua linea troppo "classica" e di caratteristiche poco in sintonia con la filosofia BMW. Le numerose versioni approntate differenziavano la moto per dettagli estetici e destinati a migliorare il comfort di guida e la dotazione.

Equipaggiata con il boxer da 1.170 cm3 e una potenza di 61 CV la R 1200 C offriva però un grande comfort di marcia e ottime doti di guida grazie alla ciclistica equilibrata e al baricentro basso. Sul mercato dell'usato l'offerta è limitata e i prezzi salati: per un esemplare in buone condizioni si possono spendere anche 8.000 Euro. Sicuramente, così come la Motò, questa bicilindrica tedesca avrà di che rifarsi nel prossimo futuro grazie al mercato collezionistico e al suo aspetto classico e immortale.