Rewind, Honda CBR 600 F Vs Yamaha FZR 600 '91: cavallerie leggere

Rewind, Honda CBR 600 F Vs Yamaha FZR 600 '91: cavallerie leggere

Un confronto fra le 600 più prestazionali di inizio anni '90, i veri e propri oggetti del desiderio del mercato di quegli anni, che ora stanno diventando un culto per gli appassionati di moto sportive

Le prove comparative sono sempre state una nostra specialità, e generalmente una tipologia di test capace di condizionare l'acquisto dei motociclisti da sempre. Fra gli '80 e i '90, quando internet era solo il sogno proibito di qualche scrittore di letteratura cyberpunk, si aspettava con ansia l'uscita dell'ultimo numero in edicola prima di strappare l'assegno di questa o di quella moto. Il nostro test comparativo di CBR 600 e FZR 600 del 1991 ha svolto di sicuro un ruolo decisivo per qualche indeciso, e con orgoglio vi riportiamo alcuni passaggi fondamentali nell'analisi dei due mezzi... o meglio delle due "macchine", come era consuetudine esprimersi in quegli anni.

Honda Vs. Yamaha, ieri come oggi

Fra le caratteristiche che negli anni recenti hanno differenziato i prodotti sportivi Honda da quelli Yamaha c'è sicuramente una diversa attitudine di base: Honda - con le sue 600 e 1000 - ha sempre proposto moto sì prestazionali ma molto equilibrate e sempre capaci di infondere sicurezza e confidenza alla guida, anche a chi non ha esperienza con i semimanubri. Yamaha, diversamente, ha sempre puntato su moto molto più specialistiche, forse più complicate da "decifrare" nei primi metri, ma rigorosissime nella guida e molto affilate sotto tutti i punti di vista. 

Vi stupirà leggere nel test Rewind di oggi le stesse identiche caratteristiche di base, che il giornalista dell'articolo spiega con dovizia di particolari e con grande precisione. Anche nel 1991 la CBR svolgeva il ruolo della moto più facile da capire e più accogliente in sella di quanto il suo look possa far credere, mentre Yamaha nasconde dietro a una ciclistica apparentemente meno rifinita e comunicativa, un carattere molto forte e un rigore inaspettato. Ma vi lascio alla lettura del test, perchè ora come oggi, potrebbe influenzare qualche acquirente in cerca di una appagante Youngtimer da mettersi in garage.

Vai alla prossima pagina per leggere la comparativa del 1991

1 di 2

Avanti
  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento