BMW R NineT, da quando è uscita sul mercato nel 2014, è una moto che in qualche modo è sempre riuscita a far parlare di sè. La naked bavarese si configura come una sapiente mescola di passato e presente, stile vintage e tecnologie moderne, con un "pizzico", si fa per dire, di sportività garantito dai 110 CV di potenza e dalla collaborazione di Marchi come Brembo e Akrapovic.

BMW R NineT è stata anche e soprattutto oggetto di numerosi lavori di personalizzazione da parte di costruttori custom di tutto il mondo. L'ultima, in ordine di tempo, è la russa Zillers Garage, che, a vedere le immagini della motocicletta, ha realizzato un esemplare che difficilmente può passare inosservato.

CARENATURA ED ELEMENTI INEDITI

L'elemento che colpisce maggiormente è l'ampia carenatura, ben diversa da quella della naked originale: quasi una figura rotonda che arriva ad inglobare l'intero telaio, fatta eccezione per la parte anteriore, che rimane fedele alla tradizione, e quindi snella.

La special made in Mosca ha sicuramente delle forme sinuose, ma con un'attenta analisi si scoprono altri dettagli, come gli indicatori di direzione integrati, un set di ruote personalizzato, comandi modificati e inediti rivetti della carrozzeria. Zillers Garage ha inoltre aggiunto una sospensione pneumatica per ottenere così una silhouette a basso profilo: così, quando la moto non è in funzione, la scocca in alluminio sembra toccare terra, quando in realtà sono pochi millimetri a separarla dal terreno. Dietro, risalta in bella vista il forcellone monobraccio.

PRESTAZIONI SEMI-AGGIORNATE

A livello di prestazioni, l'officina moscovita ha mantenuto il boxer BMW da 1170 cc ma ha aggiunto un nuovo scarico personalizzato. I freni rimangono Brembo, ma vengono aggiornati per gestire al meglio la potenza del mezzo. Controlli elettronici e addirittura una presa USB per la ricarica completano il pacchetto offerto dal tuner russo Per una versione di BMW R NineT probabilmente senza eguali.

BMW svela la nuova R 18 col Big Boxer da 1800 cc