Il Regno Unito si era già attivato alcuni mesi fa per cercare di scongiurare i numerosi furti di moto, attivando un programma di sorveglianza per monitorare i cieli di alcune contee grazie all’uso di droni.

Eppure, tutto questo sembra non essere bastato perché in alcune aree, come quella di Burnham-on-Sea, cittadina del Somerset, a Sud Ovest dell’Inghilterra, i furti di moto non sono diminuiti quasi per nulla. E allora ecco l’idea: un motociclista della zona ha fatto richiesta al consiglio locale per convertire i guadagni illeciti dei criminali in progetti infrastrutturali in grado di ridurre i furti.

Regno Unito, i giovani preferiscono le moto elettriche

Ancoraggi retrattili per scongiurare i furti

In poche parole, come riportato dai colleghi di MCN, il motociclista ha fatto richiesta per l’installazione di ancoraggi a terra pubblici (nella foto in copertina pubblicata da MCN) da installare negli spazi utilizzati per il parcheggio delle moto. Semplice, facile e utile per tutti!

Ovviamente, l’idea di Ollie Hulme – questo il nome del motociclista e giornalista inglese – è stata attuata grazie al via libera del Consiglio distrettuale di Sedgemoor e della Police Community Trust con una sovvenzione di 1.000 sterline, la quale ha portato all'installazione di quattro robusti ancoraggi retrattili situati vicino ai posti destinati al parcheggio.

Molte persone si lamentavano delle autorità e della loro impassibilità di fronte ai furti di moto, ma a me sono bastate solo alcune e-mail”, ha spiegato Ollie Hulme. “Ho pensato che le ancore sarebbero tornate utili ai cicloturisti, molto frequenti in zona, e a tutti i residenti del posto che desiderano proteggere i loro messi. Se non si chiede, non si ottiene."

Asfalto a prova di usura? In Inghilterra la sperimentazione