“Nuova tourer in città”. Non proprio una tourer ma una pepata (decisamente) sport tourer. E’ la nuova Aprilia Tuono V4 (sì, avete capito bene) che per il 2021 si presenta in una “furba” doppia veste. Da un lato la intrigante  - e sempre focosa - versione Factory, dall’altro una Standard che, alle note qualità di ciclistica e motore, abbina un pacchetto comfort inedito che ne fa una assatanata sport tourer vogliosa di curve. E non solo.

APRILIA TUONO V4: APPEAL CHE SI FA (PIù) STRADA

Una mossa intelligente questa di Casa Aprilia, da vedersi come un tentativo di allargare ulteriormente il ventaglio di utenti che potrebbero rivolgersi alla roadster veneta. Un modo anche per rendere giustizia ad un progetto di naked sportiva ad alte prestazioni che fa fatica ad affermarsi nei numeri del mercato, pur riconoscendogli un indubbio appeal. Un tentativo comunque non nuovo. Pensiamo a KTM con la variante GT della naked Super Duke 1290, o anche Yamaha che propose qualche stagione fa una ‘Travel Edition’ della sua MT-10, la hyper nata da una costola della SBK R1, con tanto di borse laterali e plexiglass. Non fece sfracelli ad onor del vero.

ARMI DA BATTAGLIA BEN AFFILATE

La nuova Tuono V4 si inserisce in un binario andando a stuzzicare gli appassionati facendo leva sulle sue affilate armi. E sono armi di tutto rispetto: motore V4 da 175 CV (Euro 5) elettronica raffinata e ciclistica da sempre generosa in fatto di soddisfazioni alla guida. A questo aggiungiamo il maggiore comfort anche per il passeggero, e una coppia di motovalige. 

Parlando di progetti nati sfruttando la base di moto supersportiva, sul mercato potrebbe anche essere una alternativa alla indovinata (benchè più votata alla causa tourer) BMW S1000 XR.

Sarà una mossa azzeccata questa di Aprilia? 

KTM Super Duke RR: sold out in 48 minuti