Ducati, motore monocilindrico per l'avventura nell'Off-Road (e non solo)

Ducati, motore monocilindrico per l'avventura nell'Off-Road (e non solo)

Nella lista presentata dall'azienda italiana alla NHTSA sarebbe stato depositato un codice inedito che fa emergere qualche dubbio

Redazione - @InMoto_it

Scoperta improvvisa o annunciata? Tempo fa vi abbiamo aggiornato su una novità bicilindrica (però parallela)  in arrivo per il futuro non troppo lontano. Negli elenchi presentati da Ducati alla NHTSA, la National Highway Traffic Safety Administration degli Stati Uniti nella nuova lista VIN, nella quale è presente l'elenco aggiornato dei motori per il 2023 emerge un'altra novità: proprio in questo documento sarebbe presente un monocilindrico con quattro valvole e raffreddamento a liquido di 659 cc.

 TRA OFF-ROAD E IPOTETICHE STRADALI

Ovviamente la mente dgli appassionati vola subito alla Supermono degli anni '90,  poco tempo fa rivista del suo creatore, Pierre Terblanche, ed esposta come esercizio di stile (vedi foto sopra).
Le domande a questo punto appaiono scontate: il nuovo motore debutterà su una nuova Supermono o - parlando più in generale - su una inedita stradale?
E ancora, e forse più probabile: dato il debutto nell'Off-Road di cui vi abbiamo parlato già tempo fa, la nuova unità verrà destinata ad una famiglia di moto votate al tassello (sia che si parli di competizioni che di serie)?

Chissà cosa avrà in mente Ducati? Intanto sono iniziati i dibattiti per scoprire cosa stanno elaborando tra i corridoi del quartier generale di Borgo panigale.

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento