L'organizzazione dell'evento è avvenuta sui social; appuntamento a Villa del Conte, provincia di Padova, più precisamente nella zona industriale: è lì che tanti motociclisti provenienti da tutto il Veneto si sono radunati per correre gare clandestine o anche semplicemente per assistere da spettatori.

Gare clandestine su Honda CBR1000 e Suzuki DRZ 400: in tre a processo

L'evento, illegale poiché non autorizzato dalle forze dell'ordine, aveva pure una locandina improvvisata con nome pubblicizzato: "Raduno your moto&team Phantomf12", che indicava data e ora dell'evento, mentre i partecipanti ricevevano tramite WhatsApp la posizione esatta. Alcuni automobilisti che transitavano nella zona hanno però hanno avvertito le forze dell'ordine, prontamente intervenute per bloccare il tutto.

OLTRE 150 MOTO PARTECIPANTI, FIOCCANO LE MULTE

All'arrivo delle autorità, è avvenuto un fuggi-fuggi generale. Pare infatti siano state "beccate" più di 150 moto presenti alla manifestazione, e attorno ad esse un centinaio di spettatori. I vigili della Federazione del Camposampierese hanno comunque identificato una cinquantina di individui, denunciati e sanzionati con una multa. Le indagini (e le multe salate) continueranno grazie ai video registrati dalla sorveglianza comunale.

Top 10: le dritte per godersi in sicurezza la propria moto