Sebbene non sia una notizia strettamente legata al mondo delle moto, è difficile non raccontare prese di posizione così chiare e decise. Dopo la morte di George Floyd e l’indignazione che questo drammatico evento ha suscitato in tutto il mondo, Harley-Davidson si schiera apertamente contro il razzismo.

La protesta social

Sui profili social ufficiali della Casa di Milwaukee sono apparsi numerosi post di solidarietà verso coloro che protestano contro il razzismo, in ogni sua forma. Harley-Davidson si espone: condanna il razzismo e auspica una società migliore, più equa, per tutti. “Per il razzismo, l'odio o l'intolleranza non c’è posto in Harley-Davidson. Siamo solidali con i nostri colleghi e motociclisti neri, mentre condanniamo atti di razzismo e bigottismo di qualsiasi tipo e avanziamo insieme verso una società equa per tutti. Uniti andremo avanti”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Harley-Davidson (@harleydavidson) in data:

Come moltissime altre persone nel mondo, inoltre, la Casa di Milwaukee ha aderito al movimento Black Lives Matter: pubblicando un post con una foto totalmente nera, HD ha espresso solidarietà verso la famiglia e gli amici di George Floyd.

Harley-Davidson: Pan America e Bronx, se ne riparla nel 2021 (forse)