Il californiano Diego Cardenas, lo scorso 30 giugno, avrebbe voluto festeggiare il suo 50° compleanno in Spagna. Costretto a rinunciare per via delle difficoltà legate al Covid ha stilato un nuovo piano: un viaggio che potesse essere avvincente, adrenalinico e allo stesso tempo rispettoso delle distanze sociali. E in moto, la sua grande passione.

E così ha deciso di percorrere la distanza tra il confine messicano a quello canadese degli Stati Uniti a bordo della sua Harley-Davidson LiveWire attraverso la West Coast Green Highway, una rete di stazioni di ricarica rapida a corrente continua per veicoli elettrici situate ogni 40-80 km lungo l'Interstate 5 e le altre strade di Washington, Oregon e California.

L'impresa: 1720 km in 24 ore su Harley-Davidson LiveWire

"Volevo far parte della storia della Harley-Davidson e che i miei futuri nipoti fossero in grado di raccontare di come il nonno è stato il primo proprietario di moto elettriche HD a fare un simile viaggio - ha raccontato lo stesso Cardenas -. Volevo mostrare al mondo che l'infrastruttura di ricarica elettrica sta crescendo ed essere fonte d'ispirazione per gli altri per provare a guidare moto elettriche come la LiveWire".

L'IMPRESA: 2.250 KM SU UNA LIVEWIRE

Il 22 giugno Cardenas è quindi partito da San Ysidro, in California percorrendo poco più di 2.250 km, giungendo infine alla città di Blaine, al confine tra USA e Canada. Dal canto suo, l'intrepido motociclista ha aggiornato tutti i suoi fan attraverso i social media, ed è stato accompagnato dalla moglie e dalla figlia di 8 anni, che hanno però compiuto il viaggio in auto.

"Incredibile, fantastico - ha detto Cardenas riguardo al viaggio - la West Coast Green Highway è davvero una buona idea, ci sono talmente tante opzioni che sei sicuro di arrivare dove devi andare. Inoltre, se ti fermi e non puoi usare un caricabatterie, ne hai altri vicini. È dannatamente fantastico!"