Prova Kawasaki Versys 1000 S: infaticabile passista! VIDEO

Da Akashi ecco la maxi crossover in una inedita versione S, un’ottima via di mezzo tra la standard e la più accessoriata SE

Redazione - @InMoto_it

Un’infaticabile passista stradale: si potrebbe descrivere così la Kawasaki Versys 1000, da sempre una crossover con ruote di 17 pollici estremamente confortevole e concreta. Una categoria in realtà non così popolare (la BMW S 1000 XR è più sportiva e meno confortevole: rimane giusto la Triumph Tiger Sport) ma che può essere una buona soluzione per chi cerca il comfort di una gran turismo senza rinunciare alla guida rialzata. Da oggi Kawasaki propone anche questa interessante versione S, a metà strada tra la base e la SE. 

Formula azzeccata?

Kawasaki Versys SE con sistema Skyhook di Showa |FOTO

Kawasaki Versys SE con sistema Skyhook di Showa |FOTO

Con l’introduzione della tecnologia Skyhook di Showa applicata alle sospensioni, la Versys 1000 SE fa un balzo in avanti in termini di qualità e tecnologia. Le sospensioni semi - attive del sistema KECS incorporano la tecnologia Skyhook EERA di Showa (Electronically Equipped Ride Adjustment – regolazione elettronica dell’assetto) per offrire una guida ancor più confortevole

Guarda la gallery

Posizione di guida da enduro stradale, cerchi da 17'', prestazioni gratificanti. Questa è la formula con cui Kawasaki interpreta il concetto di crossover, senza tradire il suo DNA emozionale, che emerge forte, su questa Versys, chilometro dopo chilometro. Soprattutto se lo scenario è di quelli super-curvosi che piacciono a noi. Vi raccontiamo come va quella intermedia tra la standard e la più accessoriata SE. Invitante il prezzo a partire da 14.890 euro.

Kawasaki Z1000: due anni per battere il record, tre secondi per fallire

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento