Roland Sands Design è un nome piuttosto noto nell’ambiente custom. E, si sa, quando il nome è importante qualsiasi novità cattura l’attenzione degli appassionati. L’ultima creatura di Roland Sands si chiama “The Super” ed è stata realizzata stravolgendo la Ducati 1199 Superleggera. Due moto, quella originale e la special di RSD, entrambe decisamente estreme: lavoro doppio, quindi, per il customer che è partito da un esemplare esclusivo per arrivare a una vera e propria rarità.

La base

La Ducati 1199 Superleggera è, per prima cosa, estrema. Questo va ribadito. Presentata a Eicma 2014, è una versione limitata di soli 500 esemplari al “modico” prezzo di oltre 66mila euro. Sei anni fa ha catalizzato l’attenzione di tutti: 155 kg a secco e 200 CV che l’hanno resa, all’epoca, la più leggera e veloce moto sportiva in produzione al mondo. Un traguardo reso possibile utilizzando materiali estremamente leggeri, magnesio, carbonio e titanio. Sarebbe stato possibile immaginare che qualcuno, in futuro, ne avrebbe esaltato il suo essere così estrema? Sembra che quel momento sia arrivato e Roland Sands ha confermato la sua mente visionaria (e forse un po' pazza, visto il costo elevato della moto di partenza).

Un nome simbolico

La portata del progetto richiedeva un nome che ne fosse all’altezza e The Super ci sembra proprio quello giusto. Per passare dalla Ducati 1199 Superleggera alla sua special, Roland Sands ha rimosso qualsiasi elemento estetico e aerodinamico che non servisse allo scopo, ovvero mettere in mostra il motore Superquadro, la meccanica e il telaio monoscocca in magnesio. Via il carbonio dalla carena, mentre il serbatoio è stato modificato per contenere alcuni elementi dell’elettronica originale. C’è poi una tabella porta numero, in carbonio, con presa d’aria e con sensori, GPS e giroscopio per i controlli di trazione e impennata integrati. RSD ha realizzato anche il nuovo codino e ha accorciato lo scarico, nuovo di Akrapovic. I radiatori non sono quelli originali e sono stati sostituti da due unità Febur. Il risultato? 20 chili in meno rispetto alla Ducati 1199 Superleggera che già pesava poco.

The Super è una streetfighter essenziale e minimal, una special che si veste d’argento (alla verniciatura ci hanno pensato i californiani di Airtrix) e ancora più potente della sua versione base. RSD non ha voluto toccare l’impianto Brembo, ma ha aggiunto dei convogliatori d’aria in carbonio per potenziare raffreddamento e prestazioni.

Ducati MH900 Heritage, concept da urlo