Proseguono i lavori di preparazione della prossima edizione dell’Esposizione Internazionale del Ciclo e Motociclo, in programma dal 23 al 28 novembre prossimi nei padiglioni di Fiera Milano a Rho, e arrivano anche le prime conferme ufficiali”.

Apre così il comunicato appena arrivato dall’organizzazione dell’evento milanese, che continua annunciando la presenza di Honda Motor Company.

Viene quindi confermato un top brand del settore - continua il comunicato - , che si affianca ad altre importanti iscrizioni tra le file degli espositori che sta incassando l’Edizione numero 78 del più importante evento espositivo al mondo per l’industria delle due ruote”.

Ottimismo sulla campagna vaccinale

Non manca il purtroppo obbligato riferimento al Covid, la cui evoluzione sanitaria viene monitorata, guardando però con "fiducia al progresso della campagna vaccinale".

Quello verso EICMA 2021 – si legge nel comunicato - è un percorso contraddistinto da una ragionevole attesa e da una visione più flessibile rispetto al passato. La condivisione di questo nuovo orientamento implica quindi un surplus di compattezza da parte di tutti gli attori coinvolti e la positiva conferma di Honda, insieme alle altre realtà di rilievo che hanno già assicurato la loro presenza, vanno proprio in questa direzione. Contiamo di comunicare presto anche altre conferme”.

L’obiettivo comune – si chiude la nota – è infatti quello di poterci stringere nuovamente attorno alla passione per i prodotti di questa industria e riconquistare la libertà di fare ciò che EICMA fa da oltre cento anni: creare opportunità per le aziende e offrire al pubblico esperienze di visita sempre più coinvolgenti ed emozionanti”.

Dunque Eicma 2021 è confermata. Del resto, novembre è ancora lontano, di mezzo c’è l’estate, e gli annunci del Governo parlano di vaccinazione di massa entro giugno. Però rimane questo cambiamento di politica di alcune grandi case, che come abbiamo scritto già, con la Pandemia hanno ricalibrato la loro strategia di comunicazione e di marketing. E allora, se la BMW ha confermato già da tempo di non voler più partecipare ai grandi saloni internazionali, qualche altra Casa potrebbe farlo a breve. Ci si chiede ad esempio cosa farà la KTM, che in primavera aveva fatto la medesima scelta della BMW, e che per ora tace.

Ecco perché annunciare oggi la presenza di Honda, il primo player mondiale del settore motociclistico, potrebbe essere la mossa giusta per spingere le Case che ancora stanno valutando se esserci o meno, a confermare la loro partecipazione a questo grande evento che vuole continuare a essere un happening di massa.

Covid permettendo, ovviamente.

L'Eicma ai motociclisti: avanti tutta per l'edizione 2021