Durante i mesi di lockdown si è parlato molto dei prezzi dell’RC Auto e Moto. L’Osservatorio Assicurativo di Segugio.it, da molti anni nel settore della comparazione assicurativa in Italia, ha sempre controllato la situazione. Dalle loro indagini su centinaia di migliaia di preventivi è emerso che nel mese di aprile 2020 i prezzi sono letteralmente sprofondati: per l’RC Moto, nello specifico, si parla di un calo da 344 euro della fine del 2019 a 240 euro, ovvero il -30%. Il motivo è da ricercarsi nella diminuzione drastica degli incidenti: con i limiti alla circolazione, le strade erano deserte. A maggio la situazione è cambiata.

Maggio: cosa è cambiato

Una prima ondata di riaperture si è avuta il 4 maggio, a cui è seguita quella più grande del 18. Un ritorno alla (quasi) normalità: le persone hanno ripreso a spostarsi, le moto sono uscite dal garage e sono tornate in strada. Ecco che la situazione dei prezzi dell’RC è cambiata di nuovo. Rispetto ad aprile l’RC Moto è cresciuto del 9%, ma si tratta di numeri ancora troppo bassi: il premio medio RC Moto di maggio 2020 p stato di 262 euro (-24% rispetto a fine 2019).

È importante che i consumatori colgano questa finestra di mercato - commenta Emanuele Anzaghi, Vicepresidente di Segugio.it - prima che i prezzi si riportino ai livelli precedenti. Chi ha una polizza in scadenza da qui a inizio Agosto 2020 dovrebbe effettuare e salvare un preventivo al più presto, impegnando in questo modo la Compagnia di Assicurazione prescelta a mantenere bloccato il prezzo fino alla data di decorrenza. Infatti, una volta salvato il preventivo, la Compagnia ha l’obbligo di “congelarlo” per 60 giorni anche in caso di revisione dei prezzi, mentre il consumatore avrà sempre facoltà di non procedere con la sottoscrizione della polizza. Un modo per mettersi al riparo dai rincari che progressivamente verranno attuati nei prossimi mesi”.

MV Agusta F4 Claudio, un gioiello da scartare VIDEO