MV Agusta Brutale 1000 RS: spuntano i documenti di omologazione

MV Agusta Brutale 1000 RS: spuntano i documenti di omologazione

Sorella meno aggressiva e più comoda rispetto alla Brutale 1000 RR lanciata solo poche settimane fa. Da Schiranna giungono voci interessanti

Redazione - @InMoto_it

Presto una nuova Brutale con caratteristiche meno spinte e meno aggressive rispetto alla versione 1000 RR recentemente presentata da MV. Al momento sono solo indiscrezioni, anche se corredate da alcuni documenti di omologazione depositati dalla Casa di Schiranna, ma le voci su una possibile MV Agusta Brutale 1000 RS potrebbero ben presto trasformarsi in realtà.

MV Agusta Brutale 1000 RR my21: muscoli di classe

Cambio di approccio in termini di guida

Ma rispetto alla sorella presentata solo alcune settimane fa, in cosa dovrebbe differenziarsi la nuova due ruote di Schiranna? Stando ai rumors degli ultimi giorni, la base di partenza della moto risulterebbe la stessa identica della versione RR. Uguali sono infatti la potenza massima di 208 cv derivata dal motore 4 cilindri – capace di spingere la moto ad una velocità di 300 km/h -, e il peso in ordine di marcia di 208 kg. In termini di prestazioni, quindi, niente sconti di sorta!

Differenze, però, che si notano sulla posizione del manubrio. Stando ai documenti rilasciati, infatti, l’ipotetica Brutale RS si presenterebbe con un manubrio più largo di 33 mm (che passa dunque da 805 a 835) e più alto di 125 mm (da 845 mm a 1070 mm, uguale a quella della Brutale 800).

Una modifica che sostanzialmente ridefinirebbe lo stesso modo di approcciarsi alla guida. Rispetto alla versione RR, infatti, la Brutale RS risulterebbe in questo modo più comoda, più versatile e con una posizione di guida più eretta e molto più adatta alla guida su strada, lasciando allo stesso tempo comunque intatta la sua indole sportiva.

Cambiamenti anche sulle sospensioni?

Posizione di guida rivisitata che potrebbe indurre i tecnici MV ad apportare modifiche anche lato sospensioni, lasciando magari le stesse presenti sulla Brutale RR (forcella upside down con estensione a controllo elettronico e sul posteriore monoammortizzatore progressivo Öhlins EC TTX), ma completandole con una taratura leggermente più soft e meno aggressiva.

Ovviamente, quelle su una versione meno spinta della Brutale 1000 RR, restano al momento solo indiscrezioni. Tuttavia, chissà che presto non verranno resi noti ulteriori documenti e magari anche qualche foto in grado di regalarci qualche altro dettaglio che al momento resta impossibile da prevedere.

MV Agusta: il Ceo Sardarov apre le porte al ritorno della Cagiva Elefant

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento