"Ci sono stati tanti piloti amati in Ducati, ma credo che Troy Bayliss sia per i tifosi la vera bandiera della loro passione per Ducati" le parole di Davide Tardozzi forse rendono più di ogni altra cosa quale sia l'immagine di Bayliss per Ducati ed i ducatisti.

Proprio nel 2021, a vent’anni dalla conquista del Campionato Mondiale Superbike 2001, Ducati omaggia la leggendaria carriera del pilota australiano dedicandogli una moto speciale, prodotta in serie numerata, che celebra il primo dei tre titoli WorldSBK vinti da Bayliss: nasce così la Ducati Panigale V2 Bayliss 1st Championship 20th Anniversary.

ISPIRATA ALLA 996 R

Si caratterizza per la speciale livrea, la cui grafica si ispira a quella della 996 R che nella stagione 2001 ha accompagnato Bayliss alla conquista del suo primo titolo mondiale, rivisitandone colori e tagli. Il rosso Ducati è il colore principale della moto e si unisce al verde e al bianco in un tributo all’italianità della Casa motociclistica bolognese, mentre sui lati e sul frontale spiccano l'iconico n°21, numero di gara di Troy Bayliss, e il logo Shell, che rafforzano visivamente il legame con la moto da corsa. Sul serbatoio è riprodotto l’autografo di Troy, mentre sulla piastra di sterzo in alluminio ricavata dal pieno sono riportati il nome della moto e la numerazione progressiva di questo modello unico.

Per rendere la moto ancora più efficace nella guida in pista, Ducati ha scelto di dotare la Panigale V2 Bayliss 1st Championship 20th Anniversary della componentistica Öhlins. La forcella NX30 e l’ammortizzatore posteriore TTX36 garantiscono massima scorrevolezza e sono progettati per ottenere le migliori prestazioni in circuito. L’ammortizzatore di sterzo, grazie alle regolazioni di cui è dotato, permette di personalizzarne la taratura adattandola allo stile di guida e alle caratteristiche del tracciato.

Panigale V2 Bayliss 1st Championship 20th Anniversary: COSA CAMBIA

Rispetto alla versione standard, la Panigale V2 Bayliss 1st Championship 20th Anniversary è anche più leggera di 3 kg, grazie all’adozione della batteria agli ioni di litio e alla scelta della configurazione monoposto che richiama esplicitamente il look della moto da gara (sella passeggero e pedane sono disponibili nell’equipaggiamento a corredo).

Il bicilindrico Superquadro da 955 cc della Ducati Panigale V2 è conforme alla normativa Euro5. Rispetto al bicilindrico della 959 eroga +5 CV e +2 Nm ed è abbinato a un nuovo silenziatore di scarico, tutto sviluppato sotto al motore. 155 CV a 10.750 giri e 104 Nm, numeri che permettono al bicilindrico di essere sfruttato tanto in pista quanto su strada.

La Panigale V2 Bayliss 1st Championship 20th Anniversary sarà disponibile nei concessionari della rete Ducati a partire da fine settembre 2021 al prezzo di 20.990 euro franco concessionario (prezzo riferito al mercato italiano).

OMAGGIO AD ASSEN

Nella giornata di venerdì 23 luglio alle 13.00 il campione australiano sarà protagonista di una conferenza stampa virtuale al Paddock Show insieme al Direttore Sportivo Ducati Corse Paolo Ciabatti, in cui saranno ricordate le fasi salienti della vittoria del primo titolo di Troy, conquistato proprio sul circuito olandese. Domenica 25 luglio alle 12.05, dopo la SuperPole Race, la Panigale V2 Bayliss 1st Championship 20th Anniversary compirà un giro d’onore in pista, guidata dal pilota ufficiale dell’Aruba.it Michael Ruben Rinaldi, che gareggia nel WorldSBK con lo stesso numero di Bayliss.

Benelli TRK? Costa quanto il San Daniele, la Ducati Panigale quanto il caviale