Si tratta di un progetto volto ad inaugurare un capitolo completamente nuovo nella storia del Costruttore britannico, che si avvia a festeggiare quota 120 anni nel corso del 2022: Triumph prevede di entrare nel mondo delle competizioni MX ed Enduro attraverso un nuovo programma factory con l’obiettivo di scalare rapidamente i ranking e dimostrarsi un player competitivo in entrambe le categorie.

AIUTO DA LEGGENDA PER SVILUPPARE LE NUOVE TRIUMPH

Per la nuova avventura la Casa inglese si avvale di due leggende nell'ambito delle competizioni Cross ed Enduro: si tratta del pluricampione Motocross Ricky Carmichael ("Non vedo l’ora di osservare le reazioni del pubblico non appena si potrà vedere e toccare con mano la nuova gamma di modelli!") e il 5 volte Campione del Mondo di Enduro Ivàn Cervantes ("ho sempre sognato, da pilota, di poter mettere a disposizione la mia esperienza per progettare una futura gamma di moto da offroad partendo assolutamente dall’inizio".) fanno parte del team interno che si sta occupando della progettazione e dello sviluppo delle nuove moto.

Nel corso dei prossimi mesi, Triumph  diffonderà ulteriori dettagli in merito alla nuova gamma di motociclette, come ad esempio le tempistiche previste per la presentazione ufficiale ed il lancio commerciale, e comunicherà la tipologia di competizioni MX ed Enduro alle quali prenderà parte in modo ufficiale.

Nick Bloor: "Sfida emozionante"

L’annuncio di oggi celebra l’inizio di un capitolo completamente nuovo per il nostro brand - dichiara il CEO di Triumph Motorcycles - una sfida emozionante che siamo orgogliosi di poter condividere. Siamo convinti al 100% di poter rappresentare un competitor solido e consistente all’interno di un mondo in cui la competizione è elevatissima, con un grande obiettivo in mente: quello di offrire una nuova gamma di motociclette, altamente performanti ed eccitanti, a nuove generazioni di motociclisti Triumph.

Benelli TRK? Costa quanto il San Daniele, la Ducati Panigale quanto il caviale