BMW R18 per patente A2: la maxi cruiser avrà una “sorella” depotenziata?

BMW R18 per patente A2: la maxi cruiser avrà una “sorella” depotenziata?

Una silhouette allungata e bassa, un telaio in acciaio a doppia culla e un motore da 1800 cc che presto potrebbe subire alcune variazioni per permettere ai possessori di patente A2 di guidarla

Redazione - @InMoto_it

Massiccia, dalle linee pulite e rétro e con un potente motore monocilindrico “Big Boxer” da 1800 cc. Si presenta così la BMW R18, maxi cruiser del Marchio bavarese che presto potrebbe tornare alla carica sul mercato con una versione completamente adatta ai possessori di patente A2.

BMW, tutte le novità della gamma 2022

Perfetta per un depotenziamento

Ma come è possibile depotenziare una moto così corpulenta e renderla accessibile ai possessori di patente A2? Il tutto è molto più semplice di quanto si possa pensare, perché già molte case motociclistiche propongono versioni depotenziate dei loro modelli più performanti per renderli guidabili dai possessori di tale patente. Tutto ciò è fattibile a patto che la potenza originaria della moto depotenziata non sia superiore ai 70 kW, ovvero 95 cavalli. Una passeggiata per BMW R18!

La maxi cruiser bavarese, infatti, si presenta già di serie con una potenza in linea con quanto detto, perché la R18 è equipaggiata con motore che eroga una potenza di 67 kW (91 cv) a 4750 giri/min. Dunque, una base perfetta per un depotenziamento fino a 35 kW (47 cv) efficiente e relativamente a costo zero.

Anche per l’Italia?

Nonostante l’allettante indiscrezione per i giovani amanti del Marchio di Monaco di baviera, al momento non c’è nulla di certo su un futuro sviluppo della R18 per patente A2, anche se in molti la danno come in dirittura d’arrivo.

Fosse così, resterebbe solo una cosa da chiedersi: arriverà anche in Italia? Staremo a vedere…

BMW CE 04: svelata la versione definitiva

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento