Yamaha R7: nuova era per le sportive di media cilindrata

Yamaha R7: nuova era per le sportive di media cilindrata

La nuovissima YZF-R7 2022 si presenta al suo pubblico in una veste accattivante e con l’obiettivo di colmare il divario che c’era fino ad oggi tra la entry-level R3 e la stimata R1

Redazione - @InMoto_it

Basta chiacchiere, finalmente è arrivata! Dopo tanto discutere, infatti, oggi Yamaha ha presentato ufficialmente la nuova R7, la tanto attesa supersportiva di nuova concezione con motore CP2 e ciclistica di derivazione MT-07.

Yamaha R7 2022 TUTTE LE FOTO

Yamaha R7 2022 TUTTE LE FOTO

Lo stile è sempre lo stesso: quello leggendario della generazione “R”, ma rivisitato in chiave moderna così da riuscire immediatamente a far breccia nei cuori dei nuovi motociclisti. Eccola in queste foto

Guarda la gallery

Lo stile della generazione “R”

Lo stile è sempre lo stesso: quello dell'ultima generazione “R”, così da riuscire immediatamente a far breccia nei cuori dei nuovi motociclisti. La nuovissima YZF-R7 2022 si presenta al suo pubblico in una veste accattivante e con l’obiettivo di colmare il divario che c’era fino ad oggi tra la entry-level YZF-R3 e la stimata YZF-R1, offrendo un'opzione di medio livello che ha comunque tutte le carte in regola per divertire.

Motore e ciclistica

Incastonato nel suo telaio ultraleggero, infatti, c’è un accattivante motore bicilindrico 4T da 689 cc raffreddato a liquido, una unità apprezzata già sulla naked MT-07, potente quanto entusiasmante, con pistoni in alluminio forgiato capaci di fornire sempre le giuste performance.

Eroga una potenza massima di 73,4 CV (54 kW) a 8750 giri/min, la coppia massima di 67 Nm si raggiunge a 6.500 giri/min.

Per quanto riguarda la ciclistica, invece, la R7 è dotata di una forcella anteriore KYB a steli rovesciati da 41mm regolabile nel precarico, monoammortizzatore posteriore Monocross – performante sia su strada che in pista -, impianto frenante Brembo e una seduta ispirata alle corse, con manubrio e pedane pensati per conferire al pilota una posizione di guida sempre aggressiva e con un codino che ricorda nelle forme quello della R1. Il peso in ordine di marcia ferma la lancetta a soli 188 kg.

Colori e disponibilità

La nuova Yamaha R7, che di serie sarà dotata di una strumentazione completamente digitale, di un faro anteriore adattivo e di un gruppo ottico posteriore a LED, sarà disponibile in due nuove colorazioni scelte per il debutto delle nuove generazioni di R-Series. Il primo colore è Icon Blue, con Il motore, le componenti del telaio e il forcellone rifiniti in tinta Crystal Graphite, così da accentuare ancora di più potenza e dinamismo.

L'R7 sarà inoltre disponibile nella colorazione Yamaha Black, con dettagli e grafica minimalisti.

Le consegne ai concessionari Yamaha inizieranno a partire da ottobre 2021.

Rewind, Yamaha YZF-R7: libidine da SBK

Caratteristiche tecniche principali:

Motore bicilindrico da 689 cc con tecnologia crossplane CP2
Disponibile nelle versioni full power  e da 35 kW
Design R-Series
Forcella  USD da 41 mm regolabile
Sospensione posteriore Monocross  di nuova progettazione
Frizione antisaltellamento A&S
Nuovo telaio  supporto centrale in alluminio per una rigidità ideale.
Manubrio clip-on 
Posizione di guida ergonomica sportiva e adattabile ai vari piloti
Muso "twin-eye" aggressivo da R-Series con luci di posizione a LED
Potente faro anteriore a LED
Cerchi leggeri in lega a 10 razze
Pinze freno radiale e pompa radiale Brembo
Cruscotto dal design Supersport con strumentazione full LCD
Condotto aria anteriore centrale in pure style MotoGP
Serbatoio slimline da 13 litri con incavi scolpiti per le ginocchia sco
Coda in stile R-Series
Pneumatico anteriore 120/70, pneumatico posteriore 180/55 

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento