La KLR è viva e lotta insieme a noi, in un certo senso. Regina tra le enduro monocilindriche di fine anni '80-primi '90, la Kawasaki KLR650 è una moto diventata ormai culto tra gli appassionati dell'off-road. La dual-sport di Akashi ha ottenuto un successo incredibile anche e soprattutto in Nordamerica, e proprio dagli USA arriva la notizia: la Kawasaki KLR650 sta per tornare.

BISOGNA ATTENDERE IL 2022 (IN NORDAMERICA): COSA CAMBIA

Un design che rimarrà fedele a quello storico, insieme ad alcuni aggiornamenti tecnici renderanno il modello pronto per tornare sul mercato nel 2022. La differenza più notevole rispetto alla KLR originaria è l'adozione di un motore a iniezione con corpo farfallato da 40 mm. Nello specifico, il monocilindrico di 652cc verrà proposto in una veste più affidabile e con consumi minori. La coppia massima, unico dato sul motore dichiarato al momento, è di 58 Kgm a 4.500 giri/min.

Ridisegnato anche il serbatoio (più grande) e una nuova dashboard digitale, che proporrà l'indicatore di carburante. Previste modifiche anche al telaio, per evitare di farlo vibrare il meno possibile. Ad aumentare la rigidità ci penserà il nuovo telaietto posteriore che verrà realizzato ad hoc. Le ruote vedono cerchi da 17" al posteriore e 21" all'anteriore, mentre il peso dichiarato non è molto contenuto: si attesta sui 220 Kg con il pieno per la versione Adventure (208 Kg per la "standard").

ARRIVA IN EUROPA?

Queste le prime info sulla nuova Kawasaki KLR650. In attesa di conoscere ulteriori dettagli, i fan americani dell'universo Adventure possono cominciare a esultare. Sperando di farlo al più presto anche quelli europei. Il prezzo? Parte da circa 6.500 euro, al cambio.