Chiunque ne abbia mai guidata una lo sa: La RT non è solo sinonimo di viaggi comodi e confortevoli, e orizzonti da scoprire. Un mezzo capace di un’efficacia e di una guidabilità, in rapporto alla stazza, ai confini dell’inspiegabile; perché a guardarla, mai la faresti capace di liquidare curve, curvette e curvoni, di ogni genere, quasi col piglio di una smilza naked tutto pepe. Con la versione 2021, BMW promette di alzare ulteriormente il livello, portando il progetto ad un nuovo e più avanzato stadio di maturazione, grazie a inedite dotazioni e moltissimi aggiornamenti. Scopriamo insieme cosa cambia.

MARCHIO DI FABBRICA

A bordo si conferma l’immancabile boxer da 1.254 cc, dotato di tecnologia ShiftCam (per la fasatura e l’alzata variabile delle valvole sul lato aspirazione), che nonostante l’omologazione euro5 riesce a confermare la potenza di 136 CV. Tra i Riding Mode di serie, debutta l’inedito “Eco” capace di incrementare l’efficienza nei consumi. Un bell’aiuto, soprattutto per chi copre lunghe distanze chilometriche, in viaggio e nei propri spostamenti quotidiani. Sempre di serie, troviamo anche il Dynamic Traction Control (DTC), mentre in optional sono disponibili il riding mode Pro (con opzione Dynamic), e il nuovo controllo della coppia di trascinamento del motore (MSR). Quest'ultimo aiuta ad affrontare in sicurezza condizioni di guida che possono determinare scarsa stabilità, ad esempio al retrotreno nelle brusche scalate di marcia.

FULL INTEGRAL ABS PRO DI SERIE

Altra novità a bordo della RT my 2021 è la presenza di serie del nuovo Full Integral ABS Pro. Un sistema di assistenza alla frenata che - qualunque leva si usi, al manubrio o al pedale - ripartisce contemporaneamente la propria azione sul freno anteriore e su quello posteriore. Una tecnologia, che va a integrare, sia quella di tipo “cornering” (per ottimizzare la frenata anche in piega), sia la distribuzione dinamica della forza d’arresto. Opzione “Cornering”, disponibile anche per il nuovo proiettore full LED: grazie all’“Adaptive Turning Light”, infatti, il fascio anabbagliante del proiettore si adatta all’inclinazione in curva, per una visibilità sempre ottimale anche di sera. 

TECNOLOGIA DI TIPO AUTOMOBILISTICO

Oltre al Dynamic Cruise Control di serie, sulla nuova BMW R 1250 RT è disponibile (in optional) anche l’interessante Active Cruise Control (ACC). In pratica, un cruise control concettualmente di tipo “adattivo” con controllo della distanza dal veicolo che precede (del tutto simile a quello in in uso sulle auto): sfruttando dei sensori radar, è in grado di mantenere la distanza impostata.
Sempre disponibili in optional ci sono anche le sospensioni elettroniche dinamiche ESA "Next Generation", con compensazione del carico completamente automatica, e l’Hill Start Control Pro (HSC Pro) con funzionalità estese.

SEMPRE PIÙ SIMILI A UN TABLET

Il nuovo TFT a colori, che integra la strumentazione, raggiunge la ragguardevole dimensione di 10,25 pollici. Oltre alle normali informazioni standard, e alle selezioni dei sistemi elettronici, propone anche navigazione cartografica integrata (mandando di fatto in pensione il classico navigatore), e ampia connettività di serie con lo smartphone. Inoltre, è disponibile la nuova opzione “Comfort Telephony” con la connessione dello smartphone estesa: il device può essere alloggiato in modo sicuro in un vano portaoggetti protetto dalle intemperie e ventilato da un elettroventilatore. Migliora anche l’impianto audio - uno dei piaceri a bordo della RT - con l'arrivo dell’Audio System 2.0.

COLORAZIONI

La carenatura ridisegnata rinfresca il look della moto e allo stesso tempo ne migliora aerodinamica e comfort (in termini di protettività): l’altezza del cupolino è stata ridotta per aumentare il campo visivo e donare un mood più dinamico e leggero alla nuova R 1250 R. Oltre alla versione base in Alpine White 3, la nuova R 1250 RT è disponibile anche nelle varianti Style “Elegance”, “Sport” e “Option 719”.

BMW R 1250 GS: i prezzi delle versioni 2021