Una collezione di 324 moto del passato, che dovevano andare all'asta lo scorso aprile, una vendita poi annullata a causa della crisi sanitaria. Un'asta che adesso dovrebbe tenersi il 15 e 16 agosto 2020 a Bicester, Inghilterra, Coronavirus permettendo.

PERLE DELLA STORIA MOTOCICLISTICA ITALIANA

Le 324 moto partiranno dal Museo Morbidelli di Pesaro in direzione Terra d'Albione. Si tratta di vere e proprie perle della storia motociclistica italiana.

Modelli esclusivi e unici come la Ducati 125 4 cilindri del 1965, che parte da una base d'asta che va da 440.000 a 660.000 euro.

La Morbidelli 250 del 1976 con cui Giacomo Agostini gareggià a Misano piazzandosi secondo alle spalle di Franco Uncini (quotazione da 66.000 a 110.000 euro). A proposito di "Ago", presente anche una MV Agusta 750S del 1974.

Da non perdere la Benelli 250 del 1950 appartenuta a Dario Ambrosini, campione del mondo 1950 nella classe 250.

E la Morbidelli 125 del 1973 appartenuta al campionissimo spagnolo Angel Nieto.

Ma si potranno acquistare esemplari ancora più vintage, come la Brough Superior SS80 da 982cc datata 1935.