Ultime sgambate per i prototipi pre serie della nuova Aprilia. Su un gruppo Facebook una foto che mostra due esemplari di RS 660 in fase di collaudo e che dicono che ormai siamo arrivati alle forme definitive.

Aprilia 660: "In autunno RS e Tuono. Tuareg? Qualche mese in più" 

DETTAGLI CHE CAMBIANO

Non diverse da quelle del concept, sostanzialmente. Quello che si nota dalla immagine immortalata da Fabio Dario, sono dei particolari che, chissà, potremo vedere anche sul prodotto finito: nella moto in primo piano si vede un diverso faro lenticolare posto in posizione centrale, tra le due parabole laterali. Una soluzione inedita che fino ad ora non si era mai osservata. Esperimento estetico? Un dettaglio dettato da esigenze omologative? O una differenziazione tra la versione da 100 CV e quella da 95? Vedremo. Altro dettaglio che differenzia i due prototipi sono le frecce anteriori: sempre sulla moto in primo piano le vediamo inglobate negli specchietti, mentre nell'altra le frecce dovrebbero essere incorporate alle estremità del doppio faro. 

Al di là di ogni dettaglio, quello che fa piacere notare è la discreta attenzione rivolta al passeggero che può disporre di un cuscino ben dimensionato. Questo a suggellare la vocazione prettamente stradale della RS 660.

Insomma, il lavoro prosegue, siamo alle fasi finali e presto vedremo quello che Aprilia metterà in campo. L'autunno, come ci hanno anticipato gli uomini Aprilia, d'altronde, non è lontanissimo. L'arrivo in concessionaria poi è previsto per i primi mesi del 2021 ed in due versioni: standard e la più accessoriata Factory.

Aprilia Tuono V4 2021: suggestiva ipotesi (ma non troppo)