Claudio Torri, l'uomo con l'aquila nell'anima: "La V85 TT? Bella, era ora!"

Claudio Torri, l'uomo con l'aquila nell'anima: "La V85 TT? Bella, era ora!"

La colorazione della Moto Guzzi V85 TT è un omaggio alla V65 portata alla Dakar del 1985 da un architetto bergamasco protagonista di un’avventura tutta italiana

Federico Porrozzi

Tutti conscono la nuova Moto Guzzi V 85 TT, che proprio di recente abbiamo provato nel nuovo allestimento Travel, ma forse non sono molti a conoscere da dove comincia la storia della Classic Enduro lariana, più precisamente da quale moto sono partiti i designer del Gruppo Piaggio. Una moto a cui la V 85 TT rende omaggio. E l'omaggio lo vogliamo rendere anche noi di In Moto in questa intervista all'uomo che ha portato alla Parigi-Dakar una Moto Guzzi: Claudio Torri e la sua V65 TT.



Giovane architetto bergamasco con la passione per le moto, Andrea aveva bisogno di “adrenalina”. Per questo motivo, si mise in testa di partecipare ad alcuni dei raid su terra e sabbia più difficili del mondo: prima l’Atlas, poi il Rally dei Faraoni e, nel 1984, la Paris-Dakar, in sella a una KTM. Emozioni grandi, ma mai quanto quella di correre in Africa con una moto italiana.

DA MANDELLO DEL LARIO A DAKAR

Era questo il sogno del giovane pilota il quale, provenendo da una famiglia di guzzisti incalliti, si presentò nel 1984 alla sede lombarda di Mandello del Lario, chiedendo al ragionier Donghi una V65 TT con cui partecipare alla Dakar. Sulle prime, l’allora AD della Casa dell’Aquila non gli credette (a quell’epoca solo un “pazzo” avrebbe corso in Africa con la Moto Guzzi invece che con BMW, Honda, KTM o Yamaha) ma quando Torri si fece serio, capì che stava per partire un’avventura da ricordare: il 32enne architetto si autofinanziò, pagando moto e iscrizione alla gara, e dopo aver montato pochi pezzi aftermarket o costruiti artigianalmente (tra questi, il serbatoio realizzato dalla Acerbis), partì senza meccanico al seguito, provvedendo direttamente lui alla manutenzione del mezzo alla fine di ogni tappa.

Con la V65 dalla inconfondibile colorazione giallo-bianca (a cui la Moto Guzzi ha voluto rendere omaggio presentando nel 2018 la nuova V85 TT con una verniciatura simile), Torri completò le prime tappe ma vide sfumare il sogno di arrivare a Dakar a causa di una batteria che andò a pezzi dopo aver superato Adagez, costringendolo al ritiro. Quella, però, fu solo la prima delle quattro Dakar affrontate in sella ad una Moto Guzzi, dimostrando un amore incondizionato per il Marchio dell’Aquila.

Prova Moto Guzzi V85 TT Travel | LE FOTO

Prova Moto Guzzi V85 TT Travel | LE FOTO

Abbiamo testato l’avventurosa della Casa di Mandello in versione pronto-viaggio

Guarda la gallery

L’abbiamo raggiunto telefonicamente in Eritrea, dove si è trasferito da anni, per rivivere con lui l’avventura attraverso particolari e aneddoti. E per chiedergli cosa ne pensa del nuovo modello dedicato proprio a quella “folle” esperienza.

1 di 3

Avanti
  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento