Ricordate Arc Vector? Ritorna l'elettrica che costa come una supercar

Ricordate Arc Vector? Ritorna l'elettrica che costa come una supercar

Il brand inglese era scomparso nel 2019: risorto dai problemi finanziari, dopo tre anni rilancia sul mercato la sua sportiva iper-tecnologica da 100.000 euro e 200 km/h di velocità massima

Redazione - @InMoto_it

Ci sono marchi storici che tornano sul mercato dopo tanti anni, come BSA, e altri salvati dall'oblio, vedi Norton; ci sono poi brand, in Gran Bretagna, che erano falliti ancora prima... di nascere, come Arc. Ve la ricordate? Il marchio ambiva a realizzare una moto sportiva completamente elettrica, ad alta dose di tecnologia e super prestazionale. Nel 2018 a EICMA venne svelato il progetto Victor, nel 2019 pareva tutto pronto per i primi pre-ordini. Salvo poi il fatto che nonostante i grandi investimenti profusi, l'azienda conobbe alcuni gravi problemi finanziari che nel settembre 2019 la mandarono in amministrazione controllata senza che Victor fosse mai uscita sul mercato. Dopo oltre due anni, Arc è tornata.

Ad aver salvato il brand green è stato Mark Truman, CEO e designer, che nel 2020 l'ha fatta rinascere dalle ceneri. Dopo un altro anno di silenzi, è sembrato che anche questo tentativo non fosse andato a buon fine. E invece, lo stesso Truman ha rivelato che le consegne di Victor scatteranno molto presto, con tanti ordini ricevuti e i clienti che stanno già provvedendo a personalizzare il modello secondo i propri gusti.

COSTA 100.000 EURO

Una mot, Arc Victor, non per tutti. Perché la moto, tre anni fa, divenne celebre anche per un altro motivo: il fatto di costare 90.000 sterline, circa 100.000 euro. Un prezzo determinato ovviamente dall'elevato livello di tecnologia portato sulla moto.

PRESTAZIONI AL TOP E FORCELLONE... DAVANTI

Che si presenta con l'aspetto di una café racer con una monoscocca in fibra di carbonio e la particolarità - rarissima - di avere una sospensione anteriore che si presenta sotto forma di forcellone. Grazie a questa configurazione, la batteria diventa parte strutturale della moto, una sorta di vero e proprio "telaio" (il peso è di 220 kg). Batteria che misura 16,8 kW e fornisce un'autonomia fino a più di 320 km. La ricarica completa avviene in 45 minuti. Il motore elettrico ha una potenza di 95 kW (130 cv circa), per una velocità massima di 200 km/h, con accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi.

HEAD-UP DISPLAY NEL CASCO 

A livello di dotazioni, sembra di proiettarsi davvero nel futuro grazie alla presenza di un head-up display integrato nel casco e l'Arc Pilot System, strumento di interfaccia uomo-macchina che consente di ottenere tutte le informazioni importanti del viaggio senza dover distogliere gli occhi dalla strada. "Chicche" per motociclisti che possono permettersi di sborsare 100.000 euro.

LYCAN, DALLE FILIPPINE LE MOTO CON L'INTELLIGENZA ARTIFICIALE

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento