C'è un nuovo monopattino pronto per la mobilità urbana quotidiana: è e-Kick, il nuovo e-scooter della olandese Swapfiets, azienda di noleggio a lungo termine di biciclette.

CARATTERISTICHE E MISSIONE

Leggero (pesa solamente 19,5 kg), pratico, dal design moderno, ecologico e ovviamente silenzioso, l'e-Kick si ricarica in 6 ore ed è dotato di 30 km di autonomia. Le sue caratteristiche lo rendono un mezzo ideale per spostarsi nel traffico cittadino, anche in relazione alle misure di distanziamento sociale. "Per rendere le città più vivibili servono soluzioni di micromobilità intelligenti che incoraggino le persone a lasciare a casa la propria auto - ha commentato Marc de Vries, CEO di Swapfiets -. Puntiamo a collaborare con città che prendono seriamente questo problema e sono pronte a investire per migliorare le infrastrutture ciclabili".

MONOPATTINI ELETTRICI: "I DIECI COMANDAMENTI"

E, dato che i monopattini sono ormai diventati dei protagonisti della mobilità odierna, Swapfiets ha pensato bene, oltre a lanciare e-Kick, di presentare un decalogo di comportamenti da adottare per viaggiare sul due ruote in sicurezza. Eccoli, di seguito.

1. Il monopattino elettrico può essere utilizzato esclusivamente da soggetti che abbiano compiuto almeno 14 anni di età. Swapfiets, per garantire la sicurezza dei suoi utenti, richiede un'età minima di 18 anni per poter noleggiare il suo e-Kick.

2. Fino al compimento del diciottesimo anno di età è obbligatorio indossare il casco. Per una maggiore sicurezza, è consigliabile usarlo sempre.

3. È vietato andare in due.

4. Il limite di velocità è di 25 km/h. Tuttavia Swapfiets, per una maggior sicurezza dei suoi utenti e degli altri soggetti che circolano sulle strade, suggerisce di non superare il limite di 20 km/h. Nei percorsi ciclopedonali, nelle aree pedonali e nelle aree verdi la velocità massima consentita è di 6 km/h, con un'estrema attenzione ai pedoni.

5. Si può circolare su tutto il territorio comunale nelle strade con limite a 50 km/h, sulle strade extraurbane (solo su pista ciclabile) e sulle strade ciclabili. Non sui marciapiedi. È consentito il transito nelle Zone a Traffico Limitato e nelle strade pedonali, dove la segnaletica lo prevede o non sia espressamente vietato. È invece vietato in alcune corsie riservate ai mezzi di trasporto pubblico, dove lo spazio non è sufficiente a garantire la loro sicurezza.

6. La sosta è consentita negli stalli di sosta dedicati alle biciclette o a lato strada, dove non sia espressamente vietato e non devono intralciare la circolazione di pedoni e di altri veicoli né sul marciapiede né sulla carreggiata.

7. Non guidare sotto la pioggia battente o con la neve.

8. È vietato guidare in stato di ebbrezza.

9. In tutti i casi di scarsa visibilità, i conducenti devono indossare il giubbino o le bretelle retroriflettenti, mentre i monopattini devono avere le luci anteriore e posteriore accese.

10. I conducenti devono sempre procedere su un'unica fila e devono avere libero l'uso delle braccia e delle mani e reggere il manubrio sempre con entrambe le mani, salvo che non sia necessario segnalare la manovra di svolta.

Ducati PRO-I EVO, la nuova generazione di monopattini elettrici