La giunta regionale lombarda ha confermato lo stanziamento di 36 milioni di euro destinati, nei prossimi due anni, a incentivare l'acquisto di auto e moto più virtuose. I residenti in Lombardia potranno beneficiare dunque di un ulteriore sconto cumulabile con l'ecobonus statale in vigore sia nell'acquisto di quattro sia due ruote elettriche. Per quest'ultime il fondo è di 1,8 milioni di euro e vi si potrà attingere fino al 30 giugno sia nel 2021 sia nel 2022. Sono previsti dunque 18 milioni di euro per ogni anno ed eventuali rimanenze saranno successivamente destinate ad altri investimenti.

Un ulteriore bonus fino al 30%

Per l'acquisto di una moto o scooter elettrici nuovi, si può ottenere un bonus pari al 30% del prezzo base di acquisto fino a un massimo di 3.000 euro nel caso in cui sia contestualmente rottamata un'auto a benzina fino a Euro 2 o diesel fino a Euro 5 incluso. In caso di rottamazione di una moto fino ad Euro 2 il contributo è del 20% e al massimo di 2.000 euro. Si è pensato, però, anche a chi non ha alcun mezzo da radiare e in questo caso il bonus è del 10% fino al massimo a 1.000 euro. Visti i prezzi delle moto elettriche vien da dire che non è moltissimo, ma si deve considerare che questo contributo si somma a quello statale e al 7% di sconto praticato dal rivenditore.

I veicoli dovranno essere immatricolati per la prima volta in Italia. La radiazione deve essere successiva alla data di approvazione del bando attuativo e deve avvenire attraverso il venditore abilitato dove si acquista. L’intestazione o la co-intestazione al soggetto beneficiario del veicolo radiato deve essere antecedente al 1° gennaio 2020. La proprietà del veicolo acquistato deve essere mantenuta per almeno 24 mesi successivi ed ogni cittadino può presentare una sola domanda di contributo.

E per chi acquista un'auto?

La logica è la stessa per chi è intenzionato ad acquistare l'auto, anche se le varianti considerate sono maggiori e i valori dipendono dal tipo di veicolo che si vuole acquistare:

  • 8.000 euro per auto a zero emissioni con radiazione (auto a benzina fino a Euro 2 incluso e diesel fino a Euro 5 incluso)
  • 4.000 euro per auto a zero emissioni senza radiazione
  • 5.000 euro per auto con emissioni di CO2 inferiori a 60 g/km Nox (ossido di azoto) inferiori a 85,8 mg/km (ad esempio 6d benzina, metano, Gpl, ibride)

Il venditore aggiungerà poi uno sconto di almeno il 12% sul prezzo di listino sul modello base, al netto dunque di allestimenti opzionali o di almeno 2.000 euro in caso di auto a zero emissioni.

Come ottenere l'incentivo extra?

Oggi 11 febbraio apre sulla piattaforma www.bandi.regione.lombardia.it l’avviso pubblico per la profilazione dei rivenditori dei veicoli.
Il 20 febbraio sarà pubblicato il bando attuativo, attraverso il quale i cittadini possono prendere conoscenza dei contenuti delle promozioni. Ma sarà dal 1° marzo, effettivo giorno di apertura del bando, che si potranno presentare le domande e accedere ai contributi, che saranno erogati poi tramite uno sconto diretto da parte del venditore/concessionario che verrà poi a sua volta rimborsato da Regione.

Il contributo verrà assegnato in ordine cronologico di prenotazione telematica a seguito della presentazione della domanda del cittadino da parte del venditore-concessionario. Lo sportello resterà aperto fino ad esaurimento della dotazione finanziaria.

TOP 8: ecco le migliori moto elettriche sul mercato nel 2020