La start-up californiana NDB è pronta a rivoluzionare la mobilità elettrica, con l'introduzione di una batteria inesauribile, che non necessita di ricarica e alimentata da scorie nucleari riciclate.

COME OTTENERE LA BATTERIA?

Da NDB si dicono convinti di ottenere "un'enorme e rivoluzionaria scoperta tecnologica: una batteria priva di emissioni, che dura migliaia di anni e richiede solo il contatto con l'aria per alimentare i dispositivi", come ha affermato il CEO Nima Golsharifi. Come ottenere tutto ciò?

Moto elettrica, grafene nuova frontiera: batterie da 1000 km di autonomia

Partendo dalla grafite utilizzata per moderare le reazioni nucleari e, quindi, contaminata dal radioisotopo carbonio-14, i ricercatori della NBD creano diamanti su scala nanometrica: questi, decadendo, generano la carica, successivamente raccolta e convogliata verso l'esterno attraverso un superconduttore, mentre il rischio radiazioni viene "annullato" proteggendo i diamanti al C14 con vari strati di diamanti artificiali. Le emissioni radioattive che potrebbero essere generate, assicurano dalla California, sono comunque inferiori, per ogni cella, a quelle che il corpo umano produce.

Emula, la moto elettrica che simula il sound delle termiche VIDEO

Staremo a vedere se i test e la ricerca porteranno a degli sviluppi concreti sull'argomento. Di certo, qualora avessimo dei riscontri concreti, l'universo elettrico, non solo quello motoristico, potrebbe dover prepararsi a una rivoluzione.