É arrivata nella tarda serata di lunedì scorso, la firma del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sul decreto Milleproroghe, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n° 305 del 30 dicembre 2019. Sono 44 gli articoli presenti nel provvedimento che contiene, appunto, la proroga di disposizioni di legge già in vigore nell'anno appena trascorso, alcune delle quali riguardano anche il comparto moto e auto.

NKD: La moto elettrica in plastica riciclata

TIMORI ANCMA -  Restarà anche per il 2020 l'ecobonus per l'acquisto di una moto o di uno scooter (compresi i tre ruote) a zero emissioni con le stesse modalità previste finora. Svaniscono così i timori espressi dall'ANCMA con un comunicato pubblicato lo scorso dicembre sulla possibile mancata proroga del bonus. L'incentivo serve per acquistare veicoli appartenenti alle categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e e L7e elettrici o ibridi. Il contributo resta invariato con il 30% sul prezzo di listino, fino a un massimo di 3000 euro (IVA escluso) ed è subordinato alla rottamazione di un vecchio modello inquinante (da Euro 0 a Euro 3) che risulta intestato a colui che richiede l'ecobonus o a un suo familiare convivente. Il bonus, peraltro, è cumulabile con altri incentivi eventualmente già in vigore in ambito regionale e provinciale.

RIVENDITORI - L'acquirente che ha la possibilità di accedere all'ecobonus usufruirà dello sconto del 30% direttamente sul prezzo di acquisto anche in modalità leasing. Spetterà al rivenditore comunicare il numero di targa del veicolo acquistato e inviare la documentazione prevista alle imprese produttrici che, a loro volta, recupereranno l'importo del contributo come credito di imposta.