Arrivarono nuove generazioni di motociclette: una sigla su tutte, GSX-R, e fu un’altra storia. Con il recente fermento delle moto nel segmento classic, o vintage che dir si voglia, moto come queste sono a loro agio in ogni condizione e luogo: quelle raffigurate sono ancor oggi “vive” con i looro anni ben impressi addosso, nei segni, nelle dotazioni, e perfino nei cambiamenti che i proprietari hanno effettuato per cucirsele addosso, per gusto, sfizio o necessità.

La più aderente ai canoni del 1983 è senza dubbio la GPz, praticamente originale, con la sola differenza del colore rispetto alla versione rossa della vecchia comparativa. Le altre due vedono accessori legati all’uso: scarichi 4-in-1, ammortizzatori sostituiti e modifiche per far posto alle valigie e quanto l’occhio attento del lettore può scovare. Tutta vita... Resta il fatto che certi accessori in certe moto erano indispensabili... a buon intenditor poche parole.

Dunque una comparativa epica, per tre moto che fanno battere ancora il cuore. A che serve tutto questo? Forse a ricordarci che in moto siamo sempre stati bene, lontano dai problemi quotidiani respirando aria pura insieme a quella, viziatissima, degli scarichi delle nostre vecchie moto. Ascoltare poi qualcuno che ha vissuto in prima persona le “battaglie” fra queste “tre... mende”, be’, non avrebbe prezzo...

Nelle pagine che seguono, l'analisi delle tre protagoniste