Moto d’epoca, ma quali sono? Sono quelle definite dai rigidi protocolli delle Associazioni preposte, oppure quelle che, sfolgoranti, vengono battute a suon di bigliettoni nelle prestigiose aste, oppure, infine, quelle che qualcuno, sperando in “facili” guadagni, cerca di accaparrarsi ai mercatini, sicuro di una discreta rivalutazione dei propri soldi?

Molto più banalmente un’altra idea sarebbe quella che le moto d’epoca siano quelle che ci ricordiamo di quando avevamo vent’anni e che se non potevamo avere col tempo hanno visto rivalutare il “valore” del desiderio. A sostegno di questa tesi ci sarebbe pure la questione che, spesso, per i ventenni le moto con più di quattro anni sono ferro vecchio; questo valore aumenta a dieci non appena questi giovani raggiungono i trenta; quando poi si ha a che fare con quarantenni e oltre ecco che, magicamente, le moto d’epoca esistono; qui si tratta in particolare di mezzi costruiti dal 1975 in poi

Ecco un elenco dei desideri più o meno raggiungibili, come potrebbero venire fuori in una serata fra amici: quali i modelli, perché, quanti potranno essere di pregio in futuro, oppure semplicemente interessanti.