Piaggio Zip: è lo scooter più racing di sempre?

Piaggio Zip: è lo scooter più racing di sempre?

Un tuffo nella storia di un cinquantino nato come commuter urbano e diventato il reanche tra i cordoli. Con 30 anni di storia ha introdotto due generazioni di giovani al mondo delle due ruote

Se vi chiedessero di nominare lo scooter 50 più prestazionale di sempre cosa vi verrebbe in mente? Se pensate a quelli che circolano su strada, in molti si sono contesi il titolo di scooter sportivo migliore tra cui Aprilia SR, Malaguti F12, Peugeot Speedfight, Gilera Typhoon e altri, ma se pensate alla pista e agli scooter con preparazioni estreme il nome è soltanto uno: Piaggio Zip. Il primo della serie fu presentato nel 1992 e da quel giorno il mondo dei cinquantini non fu più lo stesso.

Un talento scoperto per caso

Al momento della presentazione ufficiale lo Zip non era altro che un cinquantino, uno dei tanti che in quel periodo si affacciavano sul mercato, e puntava a rimpolpare il mondo dei commuter per 14 enni del listino Piaggio. Non era appariscente, non era aggressivo, al contrario era modesto e sobrio, perchè di scooter sportivi ce n'erano già e non era sua intenzione andare a sfidarli.

Chi ha intravisto nello Zip un potenziale racing è Malossi, che già aveva esperienza nelle gare di scooter e già faceva correre lo Sfera nel suo campionato. Era uno scooter tutt'altro che sportivo ma con un blocco motore facilmente elaborabile e dal potenziale enorme, ed essendo lo Zip uno scooter che montava la stessa unità motrice, il passo è stato logico e le sorprese furono incredibili.

Lo Zip era compatto, basato su logiche ciclistiche già care alla Vespa con la sospensione anteriore monobraccio e le ruote da 10", mentre il telaio era un ottimo compromesso fra leggerezza e rigidità. Le performance su pista delle prime versioni elaborate da Malossi furono da mani nei capelli, e da quel momento il passo fu breve. Dopo il 1993 fino a oggi, i campionati su pista di scooter 50 organizzati da Malossi e Polini sono diventati come dei monomarca Zip, perchè non è mai esistito un scooter più perfetto per la pista di questo piccola furia. In molti ci hanno provato, ma nessuno è mai riuscito a contrastare il suo strapotere tecnico. Pensate che lo Zip Malossi 70 guidato da Mauro Sanchini era capace di 22 CV alla ruota su soli 68 kg!

1 di 3

Avanti
  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento