Top5: le Gilera 125 sportive che hanno fatto storia

Top5: le Gilera 125 sportive che hanno fatto storia

A cavallo fra anni '80 e '90 il mondo delle 125 era popolato di marchi e modelli race replica. Uno dei più amati e innovativi era quello di Arcore, capostipite del movimento

Quando nella prima metà degli anni '80 la Honda presentò la NS125F, fu una rivoluzione nel mondo delle moto per sedicenni. Nessuno aveva in gamma una moto così veloce e bella che potesse fare concorrenza alla nuova nipponica, che di conseguenza ebbe un successo clamoroso. I marchi italiani, sportivi per eccellenza, si misero in moto per realizzare mezzi all'altezza, se non superiori alla NS e la prima a proporre qualcosa di davvero concorrenziale fu Gilera, che mise in listino una dinastia di 125 diventate icone dell'epoca e ricercatissime ora dagli appassionati con qualche capello bianco. Eccole 5 sportive 125 dei "due anelli" che hanno saputo lasciare un segno indelebile nella storia del motociclismo.

Gilera RV

La RV 125 si può definire la capostipite di tutte le 125 sportive del filone anni '80-'90, presentata nel 1983 prima dell'avvento della NS125F di Honda e dotata di caratteristiche puramente stradali che la mettevano un gradino sopra le più blasonate concorrenti come la Zundapp KS e la Laverda LZ. Lo stile era più moderno, l'avviamento elettrico offerto prima come optional divenne di serie quasi subito e il motore da 20CV era più brillante. Aveva un manubrio montato su risers, quindi non una vera sportiva, ma finalmente - grazie a questo modello - il mondo delle 125 iniziava ad affacciarsi a un'utenza più sportiveggiante, grazie alle ottime prestazioni del motore e a una ciclistica solida e stabile, benchè ancora non puramente race-replica.

1 di 6

Avanti
  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento